Telemax

Articoli

Accoltellamento: interrogato l’arrestato, sono stato aggredito e mi sono difeso

febbraio 13
19:52 2019

Gagliano resta ai domiciliari in attesa di disposizioni del giudice



Lanciano (Chieti): aula del tribunale.

Ha risposto alle domande del gip, nel palazzo di giustizia a Lanciano (Chieti), confermando la lite per futili motivi, il giovane agli arresti domiciliari per aver accoltellato un 22enne di Fossacesia, all’alba del 5 febbraio scorso.

Luca Gagliano, 21 anni, lancianese, ha dichiarato di essere stato aggredito dai due coetanei in via del Torrione, a Lanciano, e quindi di essersi difeso con un coltello.

Gagliano è stato rintracciato e arrestato dopo pochi giorni di indagini dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lanciano, individuato con le testimonianze di altri giovani che assistettero all’episodio e con l’ausilio delle telecamere di videosorveglianza presenti nell’area di piazza D’Amico.

Il giovane, ferito all’addome, venne ricoverato sanguinante e, quindi, sottoposto a intervento chirurgico durato alcune ore nell’ospedale “Renzetti”.

L’arma utilizzata per il ferimento non è stata trovata: Gagliano ha asserito di essersene disfatto subito dopo l’accaduto, gettandola nella spazzatura. Al termine dell’interrogatorio, durato una decina di minuti, il giovane è stato ricondotto a casa dai carabinieri, in regime di arresti domiciliari, in attesa delle decisioni del gip.