Telemax

Articoli

Apre Abitare Oggi, a Lancianofiera fino a domenica 1 marzo

Febbraio 28
20:29 2020

Oggi l’inaugurazione



Una edizione “particolare” per Abitare Oggi, allestita con il consueto impegno ma “accompagnata da un’atmosfera di timori per via del Coronavirus che ha reso tutto un po’ più complicato”, ma la rassegna si svolge regolarmente. Il presidente di Lancianofiera Franco Ferrante ha inaugurato la 31^ rassegna riservata all’edilizia e all’architettura.

La specializzazione resta l’elemento dominante e gli aspetti peculiari quest’anno sono la sicurezza e la tutela del patrimonio e dell’ambiente, con la presenza della bioedilizia e dei materiali alternativi per costruire nel segno della stabilità e sostenibilità. “Ma questa è anche la fiera del bello, dell’arte e la partecipazione. Ormai da 25 anni, l’Università Europea del Design testimonia l’attenzione a espressioni artistiche originali e innovative. C’è anche una collettiva di artisti che hanno privilegiato questa vetrina per consentire a un pubblico vasto di ammirare le loro opere”.

Il presidente prima di concludere il suo intervento ha dato un’anticipazione confortante: “Anche il Bilancio 2019 si chiuderà in positivo e questo è il segno che la strada che stiamo percorrendo è quella giusta e gli obiettivi sono condivisi da tutti i soci – ha proseguito Ferrante – che ringrazio per il loro prezioso contributo”.

“Dobbiamo essere vicini a questo tipo di eventi e ritengo fondamentale lavorare sulla sostenibilità e sull’educazione ambientale che passa anche attraverso progetti seri e una corretta informazione – ha detto l’assessore regionale all’Urbanistica Nicola Campitelli puntando l’accento sulla necessità di sensibilizzare ai valori dell’ambiente e della salvaguardia del patrimonio, anche i più piccoli – bisogna avere una maggiore attenzione e quindi vanno favorite tutte le iniziative che hanno questo obiettivo, come Abitare Oggi. Noi come Regione stiamo lavorando a progetti che utilizzano materiali capaci di garantire la sicurezza e siamo impegnati a studiare ed elaborare la nuova legge urbanistica, l’ultima, ormai superata, risale al 1983”.

L’assessore alle attività produttive Mauro Febbo si è subito complimentato con il presidente Ferrante per non aver rinviato la rassegna. “Lo stato di allarme, la paura stanno facendo più danni del Coronavirus, vanno bene la prudenza e il buon senso ma non le esagerazioni che purtroppo stanno provocando danni alle imprese e al turismo – ha rimarcato Febbo – la Fiera è il luogo deputato per l’incontro della domanda e dell’offerta, per promuovere confronti e contatti, per rilanciare quindi anche settori come l’edilizia che negli ultimi tempi hanno subito una crisi preoccupante. Quando si ferma l’edilizia, si fermano tante imprese, si crea un vuoto con gravi ripercussioni. Questi tre giorni offriranno opportunità sicuramente costruttive agli espositori e a chi verrà per curiosità ma anche e soprattutto per saperne di più sui materiali e su progetti alternativi”.

A rappresentare la Bper è intervenuto Ezio Grappasonno che ha rinnovato l’impegno dell’istituto di credito nei confronti della Fiera.

Abitare Oggi, fiera nazionale dell’Edilizia e dell’Arredamento, parte dunque con il piede giusto e si presenta con un programma sempre più attuale, in grado di rispondere alle aumentate esigenze e di fugare eventuali dubbi grazie all’intervento qualificato di esperti. La capacità di comprendere e interpretare le esigenze e le richieste di un mercato che, negli ultimi anni, ha subito grandi cambiamenti, ne fanno una fiera al passo con i tempi, e proprio per questo continua a suscitare interesse, curiosità e a richiamare un pubblico sempre più competente che vuole conoscere e approfondire argomenti relativi all’edilizia, alle costruzioni, ai materiali e alla sicurezza.

Ruolo fondamentale è quello ricoperto dagli ordini professionali dei geometri, ingegneri e architetti, nonché quello dei geologi. È presente anche l’Ance, Associazione nazionale costruttori edili. Tutti i professionisti hanno lavorato alla definizione di alcuni interessanti incontri su argomenti di grande interesse. Sono previsti, infatti seminari e convegni rivolti a chi opera nel settore, su temi importanti sia tecnici che fiscali e legislativi. Abitare Oggi è da anni il luogo ideale per discutere e confrontarsi su argomenti che riguardano proprio il territorio e la qualità della vita che passa attraverso la sicurezza, la tutela ma anche l’arte, la creatività, il bello in tutte le sue molteplici e accattivanti espressioni. Spazio, quindi, a stand allestiti con cura che accolgono pezzi e oggetti di arredo, angoli destinati all’artigianato a lavori originali e unici realizzati grazie alla sapienza e alla fantasia. Tutto per rendere bella, accogliente, confortevole la casa, vera protagonista di Abitare Oggi. Un ampio e suggestivo spazio è destinato alle opere di artisti che espongono i loro lavori in una collettiva che di certo susciterà attenzione e curiosità.

Torna anche in questa edizione, dopo aver partecipato per la prima volta lo scorso anno, la Sasi che avrà così l’occasione per tre giorni di spiegare e informare direttamente il numeroso pubblico con materiale ad hoc e di continuare la campagna di sensibilizzazione nei confronti di un bene prezioso e insostituibile ma non illimitato, come è appunto l’acqua. Risorsa dunque che non va sprecata. E quando si parla di sostenibilità e di ambiente non si può non parlare di riciclo e di raccolta differenziata e quindi di Ecolan, presente in fiera con un proprio stand.

Il programma dei convegni è ricco e interessante con argomenti specifici rivolti soprattutto ai professionisti di settore. Domani alle 9.30 al padiglione 2 si parlerà di “Responsabilità progettuale e criteri per la posa in opera dei serramenti, secondo la norma Uni 11673-1” (4 crediti formativi per Geometri) stessa ora per il seminario, sala Workshop su “Il rating dell’Edilizia attraverso l’evoluzione delle tecniche costruttive”, (3 crediti per gli Ingegneri).