Telemax

Articoli

Atessa: anteprima nazionale del film Cafarnao, presente la regista libanese Nadine Labaki

marzo 23
17:26 2019

Vincitore premio giuria a Cannes



Ci sarà anche la regista libanese Nadine Labaki domenica pomeriggio, ad Atessa (Chieti), all’anteprima nazionale del film “Cafarnao – Caos e miracoli”, assieme al produttore e compositore della colonna sonora Khaled Mouzanar.

Candidato agli Oscar® e ai Golden Globe 2018, nella categoria miglior film straniero, e vincitore del Premio della Giuria a Cannes, il film è un’opera struggente ed emozionante. Al centro della vicenda Zain, un bambino coraggioso di Beirut che decide di ribellarsi alla vita difficile a cui sembra essere destinato.

Il film, che uscirà nelle sale italiane l’11 aprile, sarà proiettato nell’Auditorium Italia, domenica 24 marzo alle ore 17, per iniziativa dell’Assessorato comunale alla Cultura, in collaborazione con l’associazione Conventiamo, ideatrice de Le Officine Culturali. L’evento, spiegano i promotori in una nota, “è stato reso possibile grazie ad una grande amicizia che lega i due artisti di fama mondiale al Maestro Mario Stefano Pietrodarchi, fisarmonicista atessano, ospite abituale di festival internazionali”.

La regista Nadine Labaki e il compositore e produttore Khaled Mouzanar.

Dopo il sorprendente esordio alla regia con “Caramel” nel 2007, la cineasta libanese torna dietro la macchina da presa per raccontare, ancora una volta, la complessa realtà della Beirut contemporanea. “Cafarnao – Caos e miracoli” è frutto di mesi di ricerca sul campo della regista, che nella realizzazione dell’opera ha coinvolto attori non professionisti e con esistenze molto vicine a quelle raccontate nel film. Zain ha dodici anni, ha una famiglia numerosa e dal suo sguardo trapela il dramma vissuto da un intero Paese. Siamo a Beirut, nei quartieri più disagiati della città. Zaid non ha però perso la speranza ed è pronto a ribellarsi al sistema, portando in tribunale i suoi stessi genitori. Il giovane protagonista è stato individuato nel 2016 nel suo quartiere a Beirut, dalla direttrice del casting, che rimase subito affascinata dalla complessità del suo carattere: una sintesi di umorismo e straziante carisma, che fa di lui la “perla rara” che Labaki stava cercando.

Dopo la proiezione del film, distribuito da Lucky Red, alle ore 19 ci sarà un dialogo con i due ospiti internazionali, dai quali sarà possibile conoscere non solo l’aspetto tecnico della costruzione di un’opera cinematografica, ma anche la carica emotiva di dover descrivere un tema profondamente delicato ed attuale.

L’ingresso è libero, apertura della sala alle ore 16.30.