Telemax

Articoli

Atessa: furto aggravato e guida senza patente, denunciati tre minori

Novembre 12
12:55 2020

Sorpresi dai carabinieri



Operazioni di controllo dei Carabinieri.

La Stazione carabinieri di Borrello (Chieti) ha segnalato alla Procura dei Minori di L’Aquila tre minori di età compresa tra i 16 e 17 anni, due residenti ad Atessa e uno a Montazzoli, per furto aggravato e guida senza patente.

I fatti risalgono alla sera del 24 ottobre scorso. La pattuglia della Stazione carabinieri di Borrello, impegnata in un servizio di rinforzo per la prevenzione furti nell’area industriale della Val di Sangro, disposto dal comando Compagnia di Atessa, ha fermato in località Montemarcone di Atessa la Fiat Panda con a bordo i tre giovani.

Dal controllo dell’auto e degli occupanti, è emerso che alla guida c’era un 17enne residente Montazzoli, sprovvisto di patente, mai conseguita, e oltretutto recidivo nell’infrazione. Infatti nel 2019 il minore era già stato sanzionato dai carabinieri di Castiglione Messer Marino (Chieti), intervenuti a seguito di un incidente provocato dallo stesso alla guida di un motociclo, con il coinvolgimento di un altro veicolo e riportando importanti lesioni.

Nell’episodio di Montemarcone, il 17enne circolava senza patente, senza assicurazione né revisione del veicolo, con targa alterata e positivo agli stupefacenti. Il ragazzo, oltre ad essere segnalato per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, è stato sanzionato amministrativamente per oltre 8.000 euro.

Le dichiarazioni rese dai minori ai carabinieri, poco plausibili e contrastanti tra loro, si sono dimostrate infondate quando i militari hanno contattato il legittimo possessore del veicolo, una studentessa atessana di 21 anni, amica dei tre minori, che ha negato di aver consegnato loro sia chiavi che auto.

Secondo la ricostruione degli investigatori, quella sera i tre minori e la 21enne erano andati in un noto bar di Atessa, ritrovo di giovani. Qui i tre ragazzi avrebbero ideato il furto dell’auto e, dopo aver sottratto le chiavi dalla giacca dell’amica, lasciata incustodita all’interno del locale, si sono impossessati della sua Panda posteggiata nei pressi del bar, per poi recarsi a Montemarcone dove era in corso la festa di altri amici.

Sarà l’Autorità giudiziaria dell’Aquila, competente per i minori, a chiarire le responsabilità degli stessi in merito al presunto furto del veicolo, mentre il minore conducente del veicolo, essendo recidivo nella violazione, dovrà rispondere anche per il reato di guida senza patente.