Telemax

Articoli

Atessa: salvato da medici e carabinieri 86enne in pericolo di vita, ricoverato d’urgenza a Lanciano

Marzo 06
19:50 2020

Aveva emoglobina bassa



Lanciano (Chieti): il nuovo accesso al Pronto Soccorso dell’ospedale “Renzetti”.

Aveva l’emoglobina molto bassa, per questo dal Laboratorio analisi dell’ospedale di Lanciano (Chieti), dove aveva fatto in mattina il prelievo, lo cercavano disperatamente.

L’episodio è avvenuto ieri, tra Atessa e Lanciano.

La chiamata dei medici è giunta alla Centrale operativa dei carabinieri di Atessa, che hanno rintracciato l’anziano, un uomo di 86 anni di Piazzano, per farlo ricoverare urgentemente in ospedale.

Ma non è stato facile: nonostante le spiegazioni dei militari, che lo hanno raggiunto nell’abitazione di famiglia, e quindi le insistenze della nuora, l’uomo non ne voleva sapere di farsi ricoverare.

Solo con l’arrivo dell’ambulanza del 118, allertata dai carabinieri, l’86enne è stato trasportato in urgenza all’ospedale di Lanciano, dove gli sono state prestate le cure del caso. 

Un intervento decisivo per la vita del paziente, riferisce in una nota il comandante Compagnia Alfonso Venturi, sottolineato dal medico che, dopo i nuovi accertamenti eseguiti al “Renzetti” ha richiamato la Stazione carabinieri di Atessa per ringraziare i militari. 

“Il merito – conclude il capitano Venturi – è certamente da condividere con la scrupolosità e la professionalità dimostrata dal personale medico del laboratorio analisi dell’ospedale di Lanciano che subito si è attivato per rintracciare l’86enne”.