Telemax

Articoli

Atessa zona rossa, anche San Giovanni Teatino e Tocco da Casauria

Febbraio 05
14:01 2021

Tre comuni



Il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio.

Il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, a seguito della riunione del Comitato Tecnico Scientifico regionale, sta per firmare un’ordinanza per porre in zona rossa i comuni di Atessa (Chieti), San Giovanni Teatino e Tocco da Casauria (Pescara).

L’ordinanza sarà operativa dalla mezzanotte. Ad Atessa i positivi fino a ieri erano 88 ma in giornata si è registrato un considerevole aumento. 

Indice Rt in salita

Sale in Abruzzo l’indice Rt e sfiora quota 1, fermandosi a 0,99. Lo dicono i dati del Monitoraggio Iss-Ministero della Salute, al 3 febbraio 2021 relativi alla settimana 25 gennaio-31 gennaio 2021. 

Atessa

Il sindaco Giulio Borrelli chiude, con propria ordinanza, gli asili nido e tutte le scuole di ogni ordine e grado da domani 6 febbraio fino al 14 febbraio, al termine dello screening di massa che sarà eseguito sabato 13 e domenica 14 febbraio. Sono attualmente positivi 127 residenti su una popolazione di 10.567 abitanti, con prevalenza pari a Rt 1,2%.

Negli stessi giorni sarà sottoposta a screening anche la popolazione di Gessopalena, dove nelle ultime ore sono emersi 27 casi positivi con una postazione del 118 che ha effettuato 60 tamponi molecolari ad altrettanti residenti. “Ci sono tre focolai in paese”, dice il sindaco mario Zulli, verosimilmente il contagio è stato importato dai luoghi di lavoro. Prima del piccolo screening, c’erano zero contagi secondo i dati ufficiali della Asl.  

San Giovanni Teatino

Nel comune di San Giovanni Teatino il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica aziendale ha attestato la sussistenza di 179 casi attivi su una popolazione di 13.943 abitanti, con una prevalenza pari ad
1,28% Rt.

Tocco da Casauria

“A Tocco da Casauria è arrivata una zona rossa che si è resa necessaria non tanto per i dati delle ultime ore, ma per l’evoluzione e la crescita costante che abbiamo riscontrato per cui tutto ci fa pensare che nelle prossime ore potrebbe diventare ancora maggiore”. Lo dichiara il sindaco Riziero Zaccagnini

Il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica aziendale ha attestato la sussistenza di 64 casi attivi su una popolazione di 2.483 abitanti, con prevalenza pari a 2,57%. “Il tracciamento sta diventando troppo largo ed esteso e questo – spiega il sindaco di Tocco – potrebbe significare una perdita del controllo e dobbiamo evitare tutto ciò per cui abbiamo bisogno di uno stop e far sì che la gente resti in casa e le scuole siano chiuse per poter fare un monitoraggio e dei tamponi dedicati al territorio più stringenti e mirati”. 

Zona rossa: accesso, transito e uscita

Esibendo il modello di autodichiarazione:

sono consentiti l’ingresso e l’uscita ai e dai Comuni di Tocco da Casauria, Atessa e San Giovanni Teatino al personale sanitario e quello deputato ai servizi alla persona, ai volontari e funzionari della Protezione civile nazionale e regionale, al personale delle forze di polizia, del corpo nazionale dei vigili del fuoco, nonché delle forze armate, nell’esercizio delle proprie funzioni; in presenza di condizioni di comprovate ragioni di salute (ricovero ospedaliero, stato di gravidanza, patologie che necessitano di visite o cure indifferibili) debitamente certificate;

sono consentiti l’ingresso e il transito per e nei Comuni di Tocco da Casauria, Atessa e San Giovanni Teatino al personale impegnato nel trasporto finalizzato al rifornimento e al funzionamento di servizi essenziali, previa esibizione da parte di quest’ultimo di idonea documentazione relativa alla merce trasportata e alla destinazione della stessa;

in tutti gli altri eventuali casi non contemplati precedentemente, l’ingresso ai comuni in zona rossa è possibile esclusivamente a fronte di apposita autorizzazione rilasciata dal Sindaco, mentre l’uscita è possibile esclusivamente previa apposita autorizzazione rilasciata, sulla base di proprie valutazioni, dal Sindaco a fronte di evidenze rappresentate dagli interessati in ordine all’urgenza e indifferibilità dell’impiego.

Chieti e Francavilla al mare sorvegliati speciali

Nel Chietino preoccupano anche gli aumenti nei comuni di Chieti e Francavilla al Mare, che diventano sorvegliati speciali. 

A Chieti il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica aziendale ha attestato la sussistenza di 305 casi attivi su una popolazione di 50.287 abitanti, con prevalenza pari a 0,60% Rt. A Francavilla al Mare sono attualmente 243 i positivi attivi su una popolazione di 25.109 con prevalenza pari allo 0,97% Rt.

I due comuni sono sottoposti a stretto monitoraggio da parte della Asl Lanciano Vasto Chieti, che dovrà dare tempestivamente notizia al Dipartimento Sanità sugli esiti, qualora i parametri suggeriscano l’adozione di misure restrittive a livello comunale.