TGMAX del 31 maggio 2011

Immagine anteprima YouTubeLanciano,  TGMAX del 31 maggio 2011. Conduce Leda D’Alonzo.
- Lanciano: la polizia arresta due medici del sert, la responsabile e il suo vice, sorella e fratello. Le accuse del Pm: truffa aggravata ai danni dello Stato, peculato, concussione e per la dottoressa anche falso in atto pubblico. I medici Clara Levante (57 anni) e il fratello Vittorio (56) sono ai domiciliari  – Immigrazione: 18 arresti nella marsica per false attestazioni di assunzione lavorativa, allo scopo di favorire l’ingresso di immigrati clandestini. Sei le persone accusate di associazione a delinquere. I restanti sono accusati, in concorso, di favoreggiamento alla permanenza in condizioni di illegalità sul territorio nazionale
- Lanciano: al Tgmax l’incontro tra il sindaco uscente Filippo Paolini e il nuovo eletto al ballottaggio Mario Pupillo. Oggi pomeriggio la proclamazione del nuovo sindaco
- Francavilla al mare: il nuovo sindaco Antonio Luciani annuncia la nuova giunta a breve. Oggi l’incontro con i cittadini “molto affetto da tutti”
- Sanità: in Abruzzo 7.500 nuovi casi all’anno con una mortalità di 5.000 casi. Sono i dati presentati a Chieti nell’ambito del Registro dei tumori della provincia
- Pescara: lotta all’abusivismo nella categoria estetisti. Siglato Protocollo d’intesa dal comune di Pescara e da Confartigianato
- Fisco: uomo di 43 anni di San Salvo rischia da uno a tre anni di carcere. Secondo al guardia di finanza ha omesso dichiarazioni per ricavi di 2,5 mln di euro in qualità di socio di una società di Olgiate Comasco (Como)
- Pescara: rapina all’ufficio postale di un centro commerciale, bottino 2mila euro. Il rapinatore ha agito con il volto coperto da un passamontagna e armato di taglierino
- Scuola: l’astronauta Umberto Guidoni è stato protagonista della notte della scienza, promossa nel capoluogo vestino dal liceo Luca da Penne
- Calcio: l’ultima abruzzese impegnata nei play off è stata eliminata dal Prato dopo 9 minuti di recupero. In casa rossoblu rabbia e disperazione.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Sindacale. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.