A San Vito Chietino si getta da un dirupo per sfuggire ai Carabinieri, arrestato

Ieri pomeriggio, nel corso dei servizi di controllo del territorio disposti dal Comando provinciale dei Carabinieri di Chieti, una pattuglia della Stazione Carabinieri di San Vito Chietino ha rintracciato un cittadino rumeno di 32 anni destinatario di un ordine di carcerazione emesso dall’ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Rovigo. L’uomo deve scontare una condanna definitiva a 5 mesi e 14 giorni di reclusione nonché 120,00 euro di multa, per il reato di furto aggravato commesso, a Rovigo, nel 2013.
Alla richiesta degli uomini dell’Arma di esibire i documenti, l’uomo ha dapprima declinato false generalità e successivamente, pensando al peggio, ha tentato di dileguarsi gettandosi in un dirupo per nascondersi tra la vegetazione. Ma la fuga è stata breve. I Carabinieri hanno impiegato poco tempo a scovarlo e trarlo definitivamente in arresto. Il 32enne è stato associato, quindi, alla casa circondariale di Lanciano a disposizione dell’Autorità giudiziaria. L’uomo è stato anche denunciato a piede libero ed ora dovrà rispondere dei reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità.

Questa voce è stata pubblicata in Cronaca e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.