Lanciano: alimenti Ue tra rifiuti abbandonati, “è un peccato contro Cristo”

Immagine anteprima YouTubeLanciano, servizio Tgmax 27 settembre 2016 – “E’ un peccato contro Gesù Cristo”, così commenta la signora Lidia mentre mostra al Tgmax i pacchi di alimenti, prodotti con marchio dell’Unione Europea e abbandonati come rifiuti in un fosso in contrada Fontanelle a Lanciano, assieme a chili e chili di filoni di pane fresco. Suo figlio li ha recuperati, “ci ha riempito un moto-possibile” racconta: pasta, latte, biscotti, conserve di ogni tipo dalle confetture ai legumi, tutti alimenti ancora consumabili con scadenza da ottobre 2016 a tutto il 2017 e anche 2018. Non sono commerciabili, c’è scritto sulle confezioni, perché sono alimenti destinati ai più bisognosi, con produzioni che provengono dalla Spagna, come le confetture di pesche, oltre che dall’Italia, come il latte della ditta Giovanni Agnelli snc di Matera, tutti pagati dall’Unione Europea: “Aiuto Ue – Fead – prodotto non commerciabile” è l’avvertenza stampata sulle scatole assieme alla ragione sociale della ditta aggiudicataria. Avrebbero potuto sfamare famiglie povere e invece adesso ciberanno gli animali domestici: la signora Lidia sta usando quegli alimenti per i 3 cani che ha nel cortile, per i polli e le galline.

Prodotti alimentari (non scaduti) a marchio Unione Europea abbandonati tra i rifiuti a Lanciano in una discarica abusiva

Dai rifiuti è emerso anche un portafoglio femminile, con varie carte fedeltà di negozi e centri commerciali della città: indagano gli agenti del commissariato di Lanciano. Sul caso la Procura frentana ha aperto un’inchiesta.

Portafoglio femminile recuperato tra i prodotti alimentari (non scaduti) a marchio Unione Europea abbandonati tra i rifiuti a Lanciano in una discarica abusiva

Lungo la strada comunale, chiusa al traffico poiché in evidente stato di dissesto, ci sono diversi punti in cui vengono abbandonati abitualmente rifiuti: ci si trova di tutto, dalle bottiglie di plastica a pezzi di vecchie coperture in eternit in frantumi, da elettrodomestici vari come ventilatori e aspirapolvere ad ante di mobili e ancora giocattoli e peluche; sporgendosi poi con cautela verso il fosso, si scorgono anche reti metalliche e bombole di gas buttate sul terreno scosceso. Verrà qualcuno a bonificare prima o poi?

Prodotti alimentari (non scaduti) a marchio Unione Europea abbandonati tra i rifiuti a Lanciano in una discarica abusiva

Questa voce è stata pubblicata in Cronaca e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.