Bruxelles: l’Ue stanzia fondi per la mobilità sostenibile

Immagine anteprima YouTubeLanciano, servizio Tgmax 28 gennaio 2016 – Bruxelles: per combattere l’inquinamento e ridurre l’uso di combustibili fossili, l’Ue ha approvato un progetto pilota che promuove le nuove forme di mobilità sostenibile. A disposizione fondi per progetti pubblici e privati.
Nuovi orizzonti per una mobilità sostenibile. L’Europa continua il dibattito sulle fonti energetiche alternative con l’obiettivo di eliminare o quanto meno ridurre al minimo l’uso di combustibili fossili responsabili dell’inquinamento e del surriscaldamento globale del Pianeta. Ma anche per combattere le truffe a danno di milioni di cittadini. La più clamorosa, quella messa in atto dal colosso tedesco Volkswagen, accusato di aver truccato i dati sui gas di scarico dei veicoli diesel per aggirare gli standard ambientali. Il tema della mobilità sostenibile è stato al centro di un convegno che si è svolto nella sede del parlamento europeo, a Bruxelles. “Oggi – ha detto l’europarlamentare Daniela Aiuto portavoce del M5S-gruppo Efdd – è possibile cambiare rotta grazie ai fondi disponibili e alle nuove tecnologie sviluppate che aspettano solo di essere concretamente applicate. Occorrono solo un po’ di coraggio istituzionale e ingegno”.
“Nei giorni scorsi – ha ricordato l’europarlamentare Aiuto – l’Unione Europea ha approvato un progetto pilota per la riduzione dei gas di scarico con finanziamenti per nuove forme di mobilità sostenibile con mezzi, ad esempio, elettrici o alimentati ad idrogeno”.

Questa voce è stata pubblicata in Economia, Politica. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.