Tv locali, frequenze a rischio

Immagine anteprima YouTubeLanciano, servizio Tgmax 24 ottobre 2014. Emittenza: Tv locali a rischio chiusura a causa delle interferenze con Croazia, Slovenia e Malta. L’imposizione arriva dall’Ue in virtù dell’accordo internazionale di Ginevra del 2006, in cui lo Stato italiano evidentemente non ha tutelato le Emittenti locali. Tutto questo alla faccia del pluralismo di informazione, promesso e promosso con il costosissimo passaggio obbligato dallo Stato al digitale terrestre.

Questa voce è stata pubblicata in Cronaca, Economia. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.