Asl Chieti: Febbo, continuano omissioni e misteri sul caso Di Pietro

Immagine anteprima YouTubeLanciano, servizio Tgmax 30 giugno 2016 – Il presidente della Commissione di Vigilanza Mauro Febbo arricchisce il voluminoso fascicolo a disposizione della magistratura teatina, sostenendo che “Continuano le omissioni e i misteri intorno ai provvedimenti che hanno riguardato negli ultimi mesi la Asl di Chieti”. In conferenza stampa, “Quanto denunciato – ha detto il consigliere – sembra legare in modo singolare la nomina del direttore amministrativo della Asl, Sabrina Di Pietro, e il project financing per il nuovo ospedale, che necessita del parere proprio dalla struttura che fa capo al direttore amministrativo, ovvero la stessa dottoressa Di Pietro”. La quale, secondo Febbo, non ha però i requisiti per ricoprire il ruolo di direttore amministrativo della Asl mentre i vertici aziendali, invece di controllare, assumono come parere quello di parte. Il presidente di commissione di vigilanza, quindi, annuncia per lunedì prossimo l’accesso agli atti alla Asl, “qualora mi venga negata – avverte Febbo – non esitero’ a chiamare le Forze dell’Ordine per esercitare il mio diritto”.

Questa voce è stata pubblicata in Cronaca, Politica. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.