Telemax

Articoli

Il Comune di Vasto intitola nuove aree pubbliche a cittadini illustri

marzo 10
17:55 2018

A Vasto (Chieti) in tanti hanno preso parte alla cerimonia di intitolazione a quattro illustri cittadini vastesi di altrettante aree pubbliche del Comparto n. 2 del Comprensorio K2, nei pressi di Via del Porto.  



A benedire i nuovi cartelli è stato don Gianni Sciorra parroco di San Paolo Apostolo. “Grazie ad una convenzione – recita una nota dell’ufficio stampa comunale – è stata regolarmente determinata la cessione gratuita delle aree nonché la realizzazione delle opere di urbanizzazione a scomputo degli oneri di urbanizzazione, consistenti in: intera rete di viabilità carrabile e pedonale; parcheggi pubblici; aree a verde; impianto di pubblica illuminazione; rete fognante acque bianche e nere; rete idrica; cavidotti per passaggio rete elettrica e telefonica; cabina elettrica MT/BT”.

Le nuove strade sono state dedicate a personalità politiche cittadine della seconda metà del Novecento: Idiano Andreini, Sindaco della Città del Vasto tra la fine degli anni cinquanta e l’avvio degli anni sessanta; Eugenio D’Alberto, Consigliere comunale e protagonista nella creazione del sindacato della Polizia di Stato; Domenico Laporese, Consigliere comunale e leader storico della sinistra vastese; Giuseppe Pietrocola, farmacista, Consigliere comunale ed uomo di cultura oltre che animatore di numerose iniziative socio-culturali del mondo politico cittadino.

“Il sindaco di Vasto Francesco Menna ha ringraziato l’impresa Moscato per il lavoro svolto – riposta la nota comunale – ed ha sottolineato che le quattro aree sono dedicate a cittadini che si sono distinti per l’impegno politico e sociale e l’attaccamento che hanno avuto per Vasto”.

IDIANO ANDREINI (1923-1975)

Di origine toscana, ma trasferito a Vasto, città della moglie, è stato un imprenditore innovativo e di successo nell’ambito delle industrie chimiche. Primo tra i rappresentanti di coloro che scelsero Vasto come città d’adozione. Esponente della Democrazia Cristiana locale è stato Sindaco di Vasto dal 1956 al 1962.

EUGENIO D’ALBERTO (1925-2006)

Poliziotto, politico, pioniere abruzzese della solidarietà, nel 1982 ha dato vita alla manifestazione Il Golfo d’Oro, iniziativa di sensibilizzazione dell’opinione pubblica per la ricerca sul cancro. D’Alberto è stato il primo poliziotto in Italia eletto al Consiglio comunale di Vasto, pur non iscritto ad un partito politico. È stato tra i fondatori del SIULP, sindacato di Polizia ed eletto al consiglio nazionale. Ha gettato le basi per la promozione della manifestazione del Toson d’oro. E’ stato uno dei personaggi più conosciuti della città, sempre al centro di molte iniziative. E’ morto nel 2006 e con lui dopo 24 edizioni è terminata la manifestazione di solidarietà e ricerca “Il Golfo d’Oro”.

DOMENICO LAPORESE (1919 – 1967)  

Uomo di punta del Partito Comunista a equilibrato ed attento ai problemi dei lavoratori, in un periodo in cui forte era lo stridore e la conflittualità tra le classi sociali. Consigliere comunale per varie legislature in un’epoca in cui si radicalizzavano in maniera eccessiva le appartenenze politiche, intralciando i rapporti personali. Era considerato ed apprezzato unanimemente oltre che nel proprio ambito lavorativo e politico anche dagli avversari.

GIUSEPPPE PIETROCOLA (1909 – 2001)

Di lunga dinastia di farmacisti, appassionato ricercatore, studioso e scrittore, ha saputo far tesoro della sua preparazione professionale per metterla al servizio della collettività. Nell’ambito del Club Amici di Vasto, di cui è stato socio fondatore, Giuseppe Pietrocola ha portato alla conoscenza, con la pubblicazione della maggiore parte dei 15 “Quaderni”, personaggi ed avvenimenti che appartengono alla storia vastese. Ha promosso e supportato personalmente, con encomiabile impegno, il Concorso di Poesia Risorgimentale, dedicata al poeta ed esule vastese Gabriele Rossetti, di cui peraltro la famiglia Pietrocola rappresenta l’unica discendenza vivente. Socio fondatore ed onorario del Lions Club Vasto Host e Vittoria Colonna. Musicologo attento alla cultura locale. A lui si devono il reperimento e la pubblicazione dei libri Madrigali del compositore Lupacchino dal Vasto. Fondatore e presidente degli Amici della musica, dell’Avis, fondatore e presidente della Casa di Conversazione “Gabriele Rossetti” e altre numerose associazioni del territorio.