Telemax

Articoli

Coronavirus: l’arcivescovo Cipollone chiude due chiese

Marzo 07
20:42 2020

In via precauzionale



Emidio Cipollone, arcivescovo di Lanciano Ortona (Chieti).

La diocesi di Lanciano Ortona (Chieti) chiude in via precauzionale le chiese di Sant’Egidio a Lanciano e di Villa Caldari a Ortona.

La disposizione arriva dall’arcivescovo Emidio Cipollone.

La chiusura è disposta in via precauzionale, per contenere il contagio da coronavirus. 

I due decreti di Mons. Cipollone hanno validità fino al 22 marzo prossimo, con eventuale proroga.

La chiesa interessata dal provvedimento a Lanciano è la Chiesa di “Sant’Egidio”, nella contrada omonima. 

Le chiese interessate dal provvedimento, a Ortona, sono quelle della parrocchia di “San Zeffirino” in località Villa Caldari. 

I due decreti sono stati emanati “per salvaguardare e tutelare la salute delle persone più fragili”, scrive l’arcivescovo.

La località di Villa Caldari di Ortona è stata interessata dalla morte del barista di 58 anni, risultato positivo al test del Covid-19 dopo l’autopsia disposta dalla procura di Chieti, a seguito della denuncia per omicidio colposo sporta dai famigliari nei confronti della Asl di Chieti.

Località Sant’Egidio di Lanciano, invece, è collegata al recente caso positivo del 32enne lancianese.