Telemax

Articoli

Coronavirus: sorpresi a parlare fuori dal bar aperto, 6 persone denunciate a Gessopalena compreso il titolare

Marzo 13
13:45 2020

Dai carabinieri



Gessopalena (Chieti): sorpresi a parlare fuori dal bar aperto: 6 persone denunciate dai carabinieri, compreso il titolare.

Si erano radunati a bere birra intorno ai tavolini di un esercizio pubblico, sprezzanti delle restrizioni imposte dal DPCM dell’11 marzo scorso.

Così i carabinieri di Torricella Peligna (Chieti) hanno denunciato sei persone a Gessopalena: cinque avventori, di età compresa tra 20 e 50 anni, e il titolare. 

Una leggerezza che non può essere tollerata in questo periodo di emergenza nazionale, per contenere il contagio da coronavirus, “Nonostante le denunce effettuate nei giorni scorsi, a carico di persone che senza valida giustificazione si muovevano sul territorio”, commenta il capitano Vincenzo Orlando, comandante Compagnia Carabinieri di Lanciano.

L’episodio è avvenuto nella serata di ieri. Il gruppo è stato sorpreso nell’ambito dei servizi straordinari di prevenzione, disposti dai militari e finalizzati al contrasto della diffusione dal contagio da Covid19.

“Sono stati sottoposti a verifiche decine di esercizi ed attività commerciali interessati dalla chiusura imposta dal DPCM dell’11 marzo scorso, nonché – prosegue il comandante Orlando – centinaia di persone in movimento”.

“Per tutti gli uomini – riferisce il capitano Orlando – è scattata la denuncia ai sensi del 650 c.p., compreso per l’esercente che è stato anche segnalato all’autorità amministrativa competente per la chiusura dell’esercizio pubblico”.

“La gravità della situazione che vive il Paese comporterà sicuramente costanti e diffusi controlli da parte dei Carabinieri su tutto il territorio – conclude il comandante Compagnia – al fine di arginare il pericolo di contagio e garantire la salute pubblica”.