Telemax

Articoli

Coronavirus: uomo di Archi deceduto risultato positivo al Covid-19, secondo caso a Casoli e primo positivo a Altino

Marzo 27
19:42 2020

Tre casi nell’area



Archi (Chieti). Foto Credit: Franco Cicchini, Pro Loco.

Un decesso di Archi (Chieti), casi positivi a Altino e a Casoli. Salgono i casi positivi al Covid-19 nel Sangro-Aventino

Dopo i decessi di Casoli, Paglieta, Atessa, Torricella Peligna e Roccascalegna, si registra un caso di positività post mortem, di Archi.

L’uomo, 71 anni, deceduto alcuni giorni fa, è risultato positivo al Coronavirus. “Ho aperto il Coc – fa sapere il sindaco Mario Troilo al Tgmax – ed ho già predisposto il servizio di consegna a domicilio della spesa e dei farmaci con la Protezione Civile”. La famiglia si è già messa in auto isolamento domiciliare, dopo il ricovero dell’uomo con i sintomi sospetti e in seguito deceduto.  

Nuovo caso a Casoli

Due nuovi casi positivi si registrano nell’area. Un nuovo caso di Covid-19 è di Casoli: è il secondo caso del paese, dopo la morte della 92enne ricoverata inizialmente all’ospedale “Renzetti” di Lanciano, per la frattura al femore, e in seguito alla positività al Covid-19, deceduta al policlinico di Chieti, dove nel frattempo era stata trasferita.

L’uomo di Casoli, di mezza età, è tra i pazienti del reparto di Medicina dell’ospedale di Lanciano, recentemente coinvolto da un focolaio di coronavirus che ha interessato, oltre ai pazienti, anche diversi operatori sanitari tra medici, infermieri e oss.

Primo caso positivo ad Altino

L’altro caso dell’area Sangro-Aventino che si registra oggi, tra i positivi resi noti dal Bollettino regionale del Servizio Prevenzione e tutela della Salute, è ad Altino. Per il paese del peperone dolce è il primo caso risultato positivo al Covid-19. 

L’uomo è ricoverato al Policlinico di Chieti.  

Messaggio del sindaco di Archi alla cittadinanza

“Carissimi concittadini, in un periodo triste e preoccupante come quello che stiamo vivendo, ritengo doveroso darvi notizie ufficiali circa l’evoluzione dell’emergenza sanitaria legata al virus COVID-19”, scrive il sindaco di Archi Mario Troilo.

“Negli ultimi giorni nel nostro comune si sono verificati diversi decessi. Nell’esprimere a tutti i familiari coinvolti la vicinanza e il cordoglio da parte di questa amministrazione comunale, devo comunicare che questa mattina, per uno di loro, abbiamo avuto la notifica ufficiale circa le cause del decesso. Si tratta di COVID-19”, segnala il sindaco.

“La gravità della situazione è fin troppo evidente e approfitto di questa comunicazione per rilanciare un ulteriore appello al senso di responsabilità di ognuno di noi. L’unico modo per arginare la diffusione di questo virus è evitare il contatto diretto con altre persone. Conosciamo tutti il prezzo in termini economici e sociali di una condotta simile, ma alternative valide non esistono. Dobbiamo farlo – conclude il sindaco Troilo – più si rispettano le norme dettate e più breve sarà il tempo necessario per tornare alla normalità”.