Telemax

Articoli

Fara San Martino: l’escursionista romagnola non ce l’ha fatta

luglio 02
17:13 2019

In lutto Trail Romagna



Fara San Martino (Chieti): morta l’escursionista rimasta ferita il 22 giugno scorso.

“Sandra è venuta a mancare. Il nostro sconforto è immenso”. L’escursionista di Ravenna, rimasta gravemente ferita durante un’escursione in montagna a Fara San Martino (Chieti), non ce l’ha fatta. A darne notizia è l’Asd Trail Romagna, con cui la donna era venuta in Abruzzo per una vacanza in gruppo di alcuni giorni, alloggiando a Fossacesia. Con lei c’era anche il marito. 

Ricoverata in coma all’ospedale di Pescara, dal 22 giugno scorso, giorno di quel tragico incidente, la 56enne non si è più ripresa. 

Un vento fortissimo si alzò quel mattino, intorno alle 11, provocando nel Vallone Santo Spirito il distacco di alcuni frammenti di roccia dalle pareti della montagna: fatalmente, uno di questi colpì alla testa la malcapitata.

Soccorsa dai sanitari del 118, la donna venne ricoverata priva di conoscenza: le sue condizioni apparvero subito critiche. Nonostante i diversi interventi chirurgici ai quali è stata sottoposta, Sandra Zanchini non si è mai ripresa. Oggi la notizia del decesso. 

“Insieme a lei se ne va un pezzo di noi – scrive l’Asd Trail Romagna -. La sua generosità e il suo altruismo permetteranno a qualcuno di vivere meglio e questo ci farà pensare di averla ancora con noi”. 

Veglia di preghiera a Fara San Martino (Chieti).

Il paese di Fara San Martino aveva organizzato per questa sera una veglia di preghiera per Sandra Zanchini, alle 21, nella chiesa parrocchiale di San Remigio.