Telemax

Articoli

Focolaio Covid al supercarcere di Lanciano, muore vice ispettore di polizia penitenziaria

Gennaio 12
18:07 2021

Funerali in Puglia



Michele De Cillis, 58 anni, di Trani (Barletta-Andria), ispettore di polizia penitenziaria in servizio al supercarcere di Lanciano (Chieti) deceduto per Covid.

E’ Michele De Cillis, 58 anni, di Trani (Barletta-Andria), il vice ispettore di polizia penitenziaria in servizio al supercarcere di Lanciano (Chieti) deceduto nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Bisceglie (Bari) dove era ricoverato dopo aver contratto il coronavirus.

De Cillis era assegnato dal 1994 alla Casa circondariale di Lanciano, dove svolgeva servizio nei reparti detentivi e aveva ricoperto l’incarico di responsabile dell’ufficio servizi. Nel 2013 era stato insignito della Medaglia d’Oro al Merito di Servizio per la sua condotta impeccabile. Il Capo Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, Bernardo Petralia, commenta: “Un’altra vittima del Covid-19 nella famiglia del nostro Corpo. Oggi ci stringiamo tutti al dolore della moglie Antonella, di sua figlia Cristina e di tutti i suoi cari. Per salutare Michele, un poliziotto serio, corretto e propositivo, come lo hanno definito gli stessi colleghi di Lanciano, con i quali tutti i giorni, da 27 anni, condivideva impegno professionale e vita quotidiana”.

Vicinanza e cordoglio alla famiglia giungono dai segretari regionali delle organizzazioni sindacali di comparto Sappe, Osapp, Uil PA, Uspp, Fns Cisl e Fp Cgil.
“Una strage silenziosa ed amara – dicono i sindacalisti – che continua a piegare il nostro Paese e preoccupa tanto gli Istituti Penitenziari, vista l’escalation di contagi accertati all’interno delle carceri – non di meno quelli che insistono nella Regione Abruzzo”. Lo scorso 4 gennaio, i sindacati dichiararono lo stato di agitazione, chiedendo “attività preventive per prevenire ulteriori contagi (visti gli episodi di Sulmona e Lanciano) e considerati gli affanni organizzativi e logistici legati all’emergenza”.
Il focolaio Covid nella casa circondariale di Lanciano è scoppiato a ridosso del Natale, con 51 contagi complessivi, 40 detenuti e 11 agenti.

I funerali di De Cillis si svolgeranno domani mattina.

Cordoglio anche dal sindaco di Lanciano Mario Pupillo: “Trovare le parole per esprimere il dolore, immaginando quello della famiglia e degli amici, è molto difficile: a nome mio e della comunità di Lanciano esprimo le mie più sentite condoglianze ai familiari dell’Ispettore”.