Telemax

Articoli

Fondovalle Sangro, D’Alfonso annuncia apertura cantiere per il 22 febbraio

febbraio 08
19:14 2018

Fondovalle Sangro: il governatore Luciano D’Alfonso annuncia l’apertura cantiere di completamento di 5,3 Km per il 22 febbraio prossimo. L’intervista al Tgmax realizzata a Lanciano (Chieti), a margine di un incontro elettorale. 



Stazione di Gamberale (Chieti): le bisarche che trasportano furgoni prodotti in Sevel, ad Atessa, spesso occupano l’intera carreggiata della Strada Statale 652

AGGIORNAMENTO 

Si svolgerà il prossimo 22 febbraio, alle ore 10.30, la cerimonia istituzionale per la posa della prima pietra della strada “Fondovalle Sangro”, in uno dei Comuni toccati dall’infrastruttura. È quanto deciso nel corso di una riunione che si è svolta la mattina di venerdì 9 febbraio, nella sede di Pescara della Regione Abruzzo.

“L’opera pubblica – si legge in una nota dell’ufficio stampa dell’amministrazione regionale – è attesa da oltre 40 anni e consentirà di unire l’Abruzzo alla Campania, attraverso il Molise, con l’obiettivo di sviluppare le aree interne. All’evento parteciperanno i vertici delle infrastrutture italiane, a partire dal presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani, che aprirà il cantiere (appaltato alla ditta De Sanctis Costruzioni di Roma) e costato 190 milioni, di cui 78 milioni messi a disposizioni dalla Regione Abruzzo con il Masterplan-Patto con il Sud. Il tratto da realizzare sarà lungo 5,3 km, con 5 viadotti per complessivi 1,2 km e una galleria che si estende per 2,5 km. Il tracciato ha origine in prossimità della stazione ferroviaria di Gamberale-Sant’Angelo, in corrispondenza del viadotto esistente sul fiume Sangro. La conclusione dei lavori è prevista nel 2022“. 

Territori e sindaci accolgono con favore il completamento dell’opera, ma c’è chi critica la scelta del tracciato in area a rischio idrogeologico (Pai) e i conseguenti costi esagerati che ne derivano, circa 35,8 milioni di euro a chilometro.