Telemax

Articoli

Fossacesia ottiene la Bandiera Blu, è il 19mo anno consecutivo

Maggio 14
15:31 2020

Soddisfazione del sindaco


Fossacesia (Chieti) ottiene la Bandiera Blu, è il 19mo anno consecutivo.

“E’ la diciannovesima bandiera blu consecutiva questa che il nostro mare conquista anche per il 2020– esordisce così il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, a margine della conferenza stampa tenutasi oggi in videoconferenza per la premiazione delle Bandiere Blu d’Italia.

“Sono orgoglioso di questo prezioso sigillo ottenuto e quest’anno lo sono ancora di più, poiché l’avere un mare le cui acque sono classificate eccellenti dall’Arta, servizi idonei per disabili, una percentuale di raccolta differenziata che sfiora l’85%, una particolare attenzione nell’organizzazione di eventi di sensibilizzazione nei confronti di tematiche ambientali, ci darà una mano importante per far ripartire il turismo in questo momento così difficile. La Bandiera Blu 2020 assume quindi un significato speciale in questa estate inconsueta del tutto particolare: restituire speranza a tutti i fossacesiani”.

Anche per quest’anno quindi i cinque chilometri di spiaggia di Fossacesia sono stati premiati con la Bandiera Blu, prestigioso sigillo rilasciato dalla Fee, un’organizzazione internazionale non governativa avente come scopo principale la diffusione delle buone pratiche per la sostenibilità ambientale, per le acque di balneazione eccellenti, per la corretta gestione del territorio che prevede un’elevata percentuale di raccolta dei rifiuti, per la cura ed il decoro delle spiagge e dell’arredo urbano, per l’accessibilità alla spiaggia da parte di tutti e per una buona qualità della vita per i propri cittadini.

“Mantenere standard così elevati per ben 19 anni consecutivi e soprattutto su tutti i 5 km di spiaggia – commenta il sindaco Di Giuseppantonio – è davvero un traguardo importantissimo, nonché molto faticoso, soprattutto considerato che di anno in anno i requisiti richiesti si fanno sempre più stringenti. L’ottenimento di questo risultato è frutto dell’impegno non solo dell’Amministrazione Comunale, ma di tutte le parti coinvolte nella gestione ambientale, ossia la Ecolan per la raccolta differenziata, la Sasi per la depurazione, le varie associazioni per le attività a carattere ambientale, i balneatori, le attività economiche del Lungomare e soprattutto i cittadini che con il loro impegno ed il loro senso civico sono stati gli attori protagonisti della nostra 19esima bandiera blu. Mi auguro che il prossimo anno molti altri centri costieri abruzzesi vengano premiati per vedere sulle nostre spiagge il maggior numero possibile di turisti”.