Telemax

Articoli

Fratellini morti annegati: oggi camera mortuaria a Chieti, poi la tumulazione a Montesilvano

agosto 17
13:51 2019

Tragedia di ferragosto



Alessandro e Federico Xu, i due fratellini di origini cinesi annegati a Ferragosto, saranno tumulati a Montesilvano (Pescara), dove risiede la famiglia.  

I corpi dei due ragazzini, Alessandro di 14 anni e Federico di 11, giacciono nella Camera mortuaria dell’ospedale clinicizzato di Chieti. 

Le loro salme sono state restituite alla famiglia, dopo l’ispezione cadaverica disposta dalla Procura ed eseguita dal medico legale Pietro Falco, che non ha dubbi: sono morti entrambi per annegamento.

La tragedia si è consumata nello specchio d’acqua del Foro di Ortona (Chieti), in quella che avrebbe dovuto essere una giornata di riposo in famiglia. Secondo al ricostruzione di testimoni e soccorritori, i due fratellini facevano il bagno quando si sono trovati in difficoltà per via del mare agitato, che li ha scagliati contro una scogliera frangiflutti. Il padre ha provato a nuotare e a raggiungerli, ma, a sua volta in difficoltà, è stato tratto in salvo e portato a riva.

Attivata la macchina dei soccorsi, alle ricerche hanno preso parte Carabinieri, Capitaneria di Porto, Vigili del Fuoco.

Ortona (Chieti): recuperati i corpi dei due ragazzini annegati al Foro.

L’ultimo saluto è previsto per oggi, sabato 17 agosto. Come si legge nel manifesto funebre, sarà possibile partecipare al cordoglio della famiglia fino alle ore 17. Successivamente le salme saranno trasportate nel cimitero di Montesilvano in attesa di tumulazione.

Cordoglio dei sindaci di Montesilvano e Ortona 

“Sono profondamente addolorato per la terribile tragedia in cui hanno perso la vita due fratellini di Montesilvano, una di quelle notizie che non vorresti mai sentire. Mi stringo ai genitori in questo momento di inconsolabile dolore e a tutta la comunità presente in città porgo le mie più sentite condoglianze”. Lo dichiara il sindaco di Montesilvano Ottavio De Martinis.

Anche il sindaco di Ortona Leo Castiglione ha espresso il suo cordoglio: “Una tragedia terribile si è consumata sul nostro territorio – ha scritto – una famiglia ha perso due bambini e vivrà nel dolore per sempre. Ci stringiamo come comunità intorno a questi genitori straziati”. 

Lutto cittadino a Montesilvano

Lutto cittadino a Montesilvano (Pescara) per la morte dei due fratellini di 11 e 14 anni, lo ha proclamato “in segno di rispetto e di profondo cordoglio” il sindaco De Martinis, “interpretando il sentimento dell’Amministrazione Comunale e della comunità di Montesilvano per la tragica scomparsa dei bambini“, residenti nella città adriatica con la famiglia, proprietaria di un negozio di articoli per la casa. Il primo cittadino dispone “l’esposizione delle bandiere a mezz’asta sugli edifici pubblici” e invita “tutti i cittadini, le istituzioni pubbliche, le organizzazioni culturali, produttive e i titolari di attività private di ogni genere a manifestare il proprio cordoglio nelle forme ritenute opportune”.

Fascicolo della procura

La Procura di Chieti ha aperto un fascicolo per “atti relativi”, non risultano né indagati né ipotesi di reato. Proseguono gli accertamenti dei Carabinieri della Compagnia di Ortona e della Capitaneria di Porto delegati dalla Procura ad occuparsi delle indagini del caso.