Telemax

Articoli

Frisa: appello per operatori socio sanitari e infermieri, nella residenza anziani sono allo stremo

Novembre 25
20:06 2020

Appello del sindaco



E’ il sindaco Nicola Labbrozzi a lanciare un appello disperato: a Frisa (Chieti) c’è urgenza di reperire operatori socio sanitari e infermieri per dare il cambio all’interno della residenza per anziani Fra Lodato Srl “San Francesco e San Lorenzo”, dove nei giorni scorsi è scoppiato un focolaio Covid.

“C’è bisogno di 4 operatori socio sanitari e di 2 infermieri per dare il cambio ai 3 operatori che stanno lavorando all’interno della ex Sorgente”, avverte il sindaco di Frisa.

“Sono più di dieci giorni – scrive Labbrozzi nell’appello – che queste persone da sole accudiscono 20 ospiti, dei quali 14 positivi al Covid”.

“Gli anziani positivi hanno pochi sintomi e sono tenuti sotto osservazione dai medici dell’USCA. La titolare e gli altri due operatori sono ormai allo stremo delle forze”.

Oltre che alle istituzioni, il sindaco si è rivolto anche a varie cooperative.

“Accettiamo anche volontari”, dice infine Labbrozzi, per avere un po’ di aiuto.

Bollettino positivi, aggiornamento 

Nel frattempo a Frisa i positivi sono scesi a 35, con 16 persone in quarantena e 12 guarite. “Chiediamo nuovamente a tutta la cittadinanza di rispettare tutte le norme di comportamento dettate dai DPCM e dalle Ordinanze”, dice il sindaco.

“Le forze messe in campo per l’emergenza in corso stanno fronteggiando a tutte le richieste e l’appello per i nuovi volontari è sempre valido. Per rafforzare il Gruppo Comunale di Protezione Civile, stiamo cercando volontari, di età compresa tra i 20 e i 45 anni, in buona salute e muniti di patente, che vogliano mettersi a disposizione per le attività di supporto ed assistenza alla nostra comunità. Il numero del C.O.C. (centro operativo comunale) è il 377 3270351”.