Telemax

Articoli

Incidente stradale provocato da un cervo sulla Fondovalle Sangro: morto l’animale, salvo l’automobilista

aprile 17
13:06 2018



Piane d’Archi (Chieti): giovane cervo maschio abbattuto sulla Fondovalle Sangro, a seguito di incidente con auto.

L’automobilista se lo è trovato davanti all’improvviso sulla Fondovalle Sangro: un giovane cervo, maschio, è stato travolto e ucciso da un’auto che viaggiava in direzione mare-monti, sulla Statale 652.

L’incidente è avvenuto all’altezza del Km. 62, nei pressi dello svincolo per Piane d’Archi – Selva di Altino (Chieti). 

Era da poco passata la mezzanotte, quando il conducente dell’auto, un quarantenne del posto, si è visto l’animale sbucare all’improvviso e attraversare la carreggiata: inevitabile l’impatto.    

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Atessa e il personale della Asl provinciale, che ha provveduto a rimuovere la carcassa dell’animale.

Il conducente dell’auto è rimasto illeso. Il cervo aveva poco più di un anno, pesava circa 80 kg. Un altro esemplare di cervo, maschio e adulto, venne investito e ucciso nel Chietino un paio di anni fa. 

L’emergenza della fauna selvatica che distrugge i campi coltivati e che provoca incidenti stradali, mortale quello di fine agosto 2016 sulla Fondovalle Sangro, non è mai stata risolta.

In questi giorni viene segnalato un branco di circa 60 cinghiali che sosta nell’area di Bomba, nei pressi dei piloni incompiuti della superstrada, da oltre un mese: che cosa potrebbe succedere se attraversassero improvvisamente la carreggiata? La SS 652 è una stra trafficatissima, da pendolari, autobus e mezzi pesanti da e per la zona industriale della Val di Sangro. 

L’unica soluzione percorribile per fare prevenzione e mettere in sicurezza la Fondovalle Sangro sarebbe quella di recintare i tratti più a rischio, ma fino ad oggi dall’ente proprietario, l’Anas, non è giunta notizia in merito. 

Atessa (Chieti): incidente stradale provocato da un cinghiale sulla Fondovalle Sangro, 3 aprile 2018

Tra gli incidenti stradali più recenti, quello ai danni dell’imprenditore locale Franco Capuzzi, di Casoli, che nei pressi dello svincolo per la Sevel si è trovato  in mezzo alla carreggiata un grosso cinghiale: inevitabile l’impatto, morto l’ungulato, salvo “per miracolo” l’automobilista. Era il 3 aprile 2018 (vedi foto).

Oltre ai cinghiali, lungo la Fondovalle è stato rinvenuto recentemente anche un lupo morto