Telemax

Articoli

Lanciano: una commissione tecnica per la crisi di Corso Trento e Trieste

settembre 10
20:52 2018

Un altro geologo e un altro ingegnere strutturale



Si continua a studiare e a monitorare la parte del corso di Lanciano (Chieti) interessata dalla voragine, che si aprì il 16 agosto scorso, al di sotto di due locali commerciali dell’edificio noto come Ex Modernissimo. I tecnici incaricati dall’amministrazione comunale, l’ingegnere Pasquale Di Monte e il geologo Luigi Carabba, hanno eseguito un nuovo sopralluogo alla condotta Sargiacomo: “Nessuna novità dopo il riempimento col pietrisco”, riferisce l’ingegnere soddisfatto.

Lanciano (Chieti): sopralluogo alla “diga Sargiacomo” dopo il riempimento della voragine di Corso Trento e Trieste con pietrisco. L’ing. Pasquale Di Monte e i volontari di protezione civile di San Filippo Neri.

Nel frattempo, fessure e crepe lungo i marciapiedi del tratto finale del Corso sono stati impermeabilizzati con guaine bituminose: è importante evitare infiltrazioni d’acqua nel cantiere, sorvegliato speciale, aspettando l’assestamento del pietrisco per poi potervi realizzare sopra un massetto in cemento armato, necessaria base di appoggio per la messa in sicurezza del fabbricato.

Lanciano (Chieti): impermeabilizzazione di fessure e crepe lungo il tratto di Corso interessato dalla crisi.

Per proseguire nello studio, “che durerà mesi – spiega il sindaco Mario Pupillo al Tgmax – il Comune affiancherà altri due esperti ai tecnici incaricati”.

Invia video/foto/comunicato

Fai la tua segnalazione al TgMax


3383114088

redazione@telemaxtv.it

Social

CALENDARIO NOTIZIE

settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930