Telemax

Articoli

Lanciano: consegnati circa 1000 buoni spesa alle famiglie per l’emergenza Covid19

Maggio 22
19:02 2020

Parla l’assessore


Il settore Servizi alla Persona del Comune di Lanciano (Chieti) ha consegnato i buoni spesa, per generi alimentari e di prima necessità, alle famiglie che ne hanno fatto richiesta entro il 15 maggio e che hanno ricevuto la comunicazione di assegnazione del beneficio tramite mail o telefono.

L’Assessorato alle Politiche Sociali ha ricevuto in totale, per l’avviso di maggio, 139 domande, di cui 121 nuove istanze ammesse al beneficio.

La seconda tranche di buoni spesa per i beneficiari dell’avviso di aprile è stata distribuita a 402 nuclei familiari, i cui requisiti dichiarati il mese scorso sono stati rivalutati dagli uffici per la riammissione. La seconda tranche dei beneficiari di maggio sarà distribuita prossimamente.

I buoni spesa – da un minimo di 100 ad un massimo di 400 euro a seconda della composizione del nucleo familiare – sono spendibili negli esercizi commerciali di alimentari e generi di prima necessità accreditati per l’emergenza covid19 indicati sul buono stesso.

“Con la consegna di questa settimana saranno quasi 1000 i buoni spesa distribuiti ad oltre 500 nuclei familiari lancianesi in difficoltà per le conseguenze economiche dell’emergenza sanitaria da covid19 – sottolinea l’assessore alle Politiche Sociali Dora Bendotti -. Si tratta di una fotografia della realtà che ci troviamo ad affrontare e che avrà bisogno di altre risorse per essere affrontata, affinché nessuno dei cittadini venga lasciato indietro. Dei 229.648 euro del fondo di emergenza distribuito ai Comuni dalla Protezione Civile nazionale, abbiamo distribuito 106.850 euro in buoni spesa per l’avviso di aprile, 25.000 euro con questo avviso di maggio, 66.000 euro per il secondo turno dei beneficiari di aprile e 25.000 euro per il prossimo secondo turno dei beneficiari di maggio. Inoltre, questa settimana verranno pagati i buoni spesa già rendicontati dalle attività commerciali accreditate, per un totale di 106.850 euro. Ringrazio tutto il settore Politiche Sociali per il lavoro puntuale che ha assicurato su questo fronte di emergenza, non trascurando le attività ordinarie di pari importanza. Con questa tornata di buoni spesa consegneremo anche le 4000 mascherine donate al Comune dalla società partecipata Anxam: un altro segnale importante di attenzione alle fasce più fragili della nostra comunità”.