Telemax

Articoli

Lanciano, è Easy park l’app scelta da Anxam per parcheggiare in città

aprile 09
18:03 2019

E’ già attiva



Arriva con qualche mese di ritardo sulle aspettative, ma adesso c’è: è l’app Easy Park, attiva da qualche giorno anche a Lanciano (Chieti) per gestire la sosta a pagamento nei parcheggi cittadini.

A comunicarlo è Anxam, la Anxanum Multiservizi Intercomunali Spa, società a totale capitale pubblico che, oltre ai parcheggi a pagamento, gestisce anche le farmacie comunali e i servizi cimiteriali.

Easy Park non è semplicemente uno strumento per pagare il parcheggio: è un’applicazione leader in Italia e in Europa per quel che concerne la sosta a pagamento sulle strisce blu, attiva anche in grandi città come Milano, Roma, Napoli e Torino, trasformando il parcheggio in un’azione smart.

Easy Park consente di digitalizzare e semplificare il processo di pagamento del parcheggio, spiegano da Anxam, offrendo la possibilità di fare tutto dallo smartphone: identificare le aree senza recarsi al parcometro, stabilire inizio e fine della sosta, che potrà essere eventualmente prolungata direttamente dal proprio cellulare, ovunque ci si trovi, o essere interrotta anticipatamente al rientro in auto, e dunque pagare solo per la sosta effettivamente consumata, nel rispetto delle tariffe stabilite dall’amministrazione comunale (minimo 50 centesimi).

“Con l’attivazione della gestione dei parcheggi a pagamento tramite app – sottolinea il presidente Anxam, Camillo Colaiocco – rispettiamo una promessa fatta qualche mese fa ai cittadini, quella cioè di offrire servizi sempre più smart e innovativi. La app Easy Park, tra l’altro – aggiunge Colaiocco – non è l’unica novità in tema parcheggi a pagamento, perché a breve sarà attiva un’altra applicazione per offrire ulteriori servizi. Anxam – conclude Colaiocco – si sta caratterizzando sempre più per essere una società al passo con i tempi, estremamente attenta ai cambiamenti della società e pronta a soddisfare le esigenze dei cittadini”.

Easy Park può essere scaricata per sistemi operativi Android, iOs e Windows phone; una volta eseguiti l’accesso e la registrazione, si seleziona l’importo della ricarica che si intende effettuare (3, 10 oppure 25 euro), che sarà utilizzata come credito da cui scalare il costo delle soste effettuate. Infine, si potrà scegliere la modalità di pagamento (carta di credito o Paypal) e ricaricare la carta, una volta esaurito il credito. Se si ha necessità, si può anche fare in modo che l’account venga ricaricato in maniera automatica ogni volta che il credito disponibile è insufficiente, attraverso la voce Autoricarica.