Telemax

Articoli

Lanciano, lunedì chiuderà il Cas di Villa Elce

giugno 01
20:27 2019

Domenica 2 giugno la solidarietà



Lanciano (Chieti): chiude il Cas di Villa Elce.

Era il 10 agosto 2016, quando il Tgmax raccontava del via libera da parte della Asl di Chieti al Centro accoglienza straordinario di Villa Elce, a Lanciano (Chieti). Oggi qualcosa è cambiato. Dopo 3 anni, il Cas chiude: la convezione era stata rinnovata appena a maggio e tutto era risultato a norma. Fino all’ispezione Asl (in commissione prefettizia) di alcuni giorni fa, che adesso contesta, secondo prime informazioni, la destinazione d’uso del piano terra, che è commerciale, l’altezza dei soffitti, la carenza di aerazione nei bagni.

I Cas sono di competenza della Prefettura, ma l’amministrazione comunale di Lanciano, in particolare il gruppo di maggioranza del Pd, si dice dispiaciuta per l’imminente sgombero dei migranti, annunciato per lunedì 3 giugno, che da 25 sono rimasti in 16. “Perché nel frattempo – spiega Angelo Laccisaglia, capogruppo del Pd in consiglio comunale – in tanti hanno trovato lavoro mentre altri frequentano la scuola e si preparavano a diventare autonomi cittadini nella comunità lancianese. Alcuni hanno già preso casa e lavorano regolarmente integrati in aziende del territorio”.

Domenica 2 giugno, nel giorno della Festa della Repubblica, gli esponenti della maggioranza in consiglio comunale, assieme all’associazione Davide Orecchini onlus, alla Croce Rossa e ad altre ancora, daranno vita ad una manifestazione di solidarietà agli ospiti del Cas.

“Nessuna protesta”, quindi, ché “di questi tempi, sarebbe male interpretata”.

Lunedì mattina arriverà un pullman a portare tutti via, “come pacchi”: destinazione ancora ignota, in altri Cas probabilmente della provincia.