Telemax

Articoli

Lanciano: nell’epigrafe di Villa de Riseis una testimonianza dell’antica città di Pescara

Luglio 22
10:51 2021

Tre ore in mostra



Passa per la città di Lanciano (Chieti) e Villa de Riseis un pezzo di storia della città di Pescara.

Un’iscrizione datata I secolo d.C. e dedicata al culto di Iside è stata esposta per alcune ore nel Circolo Aternino, in occasione dell’incontro promosso da Licio Di Biase domenica scorsa.

In tanti hanno voluto ammirare la pietra, appartenente alla collezione privata della Donato Di Fonzo e F.lli Spa di Vasto, esposta per la prima volta e solo per poche ore nella mostra intitolata “3 secoli di storia della Piazzaforte di Pescara”.

L’antica epigrafe fu rinvenuta, casualmente, in occasione dell’acquisto della Villa de Riseis, in via Del mare a Lanciano, avvenuto nel 2000 da parte della Di Fonzo Spa.

L’episodio è stato raccontato dall’archeologo Andrea Staffa, all’epoca funzionario della Soprintendenza di Chieti, che visionò questa e altre pietre di eguale importanza, riconoscendone il valore storico.

“La collezione privata Di Fonzo sarà sottoposta ad accurato restauro”, preannuncia Alfonso Di Fonzo, presidente della Di Fonzo Spa, intervenuto all’incontro del Circolo Aternino. “È un onore per l’azienda possedere un’importante testimonianza della storia di Pescara che si incrocia con quella frentana, attraverso la famiglia de Riseis, che a Lanciano aveva la dimora all’epoca ritenuta di campagna e dove passava il Tratturo”.