Telemax

Articoli

Lanciano: redarguito perché non indossa bene la mascherina, pugni al supermercato

Febbraio 26
20:42 2021

Ieri pomeriggio



Lanciano (Chieti): redarguito perché non indossa bene la mascherina, pugni al supermercato

“Tiri su la mascherina”: così la commessa di un supermercato di Lanciano (Chieti) tenta di redarguire un cliente in coda alle casse. Un altro cliente interviene a perorare la stessa causa, ma viene preso a pugni.

L’episodio è avvenuto ieri pomeriggio al supermercato del Centro commerciale “Lanciano”, alla presenza di testimoni.

L’aggressore se l’è anche presa con la dipendente, insultandola.

L’uomo aggredito ha rimediato alcuni pugni sullo zigomo, che gli sono valsi sette giorni di prognosi da parte dei medici del Pronto soccorso all’ospedale “Renzetti”. L’aggressione è proseguita anche oltre le casse, con calci a terra nella galleria del centro commerciale.  

Sul posto sono intervenuti i carabinieri. L’aggressore è stato denunciato con querela di parte per lesioni lievi.

Non è il primo episodio del genere avvenuto nei centri commerciali della città, per il rispetto dei dispositivi di sicurezza. Il primo caso avvenne il 27 aprile scorso, nella prima ondata della pandemia da Coronavirus, quando fu aggredito e ferito un addetto alla sicurezza interna del centro commerciale “Oasi – La Fontana” colpito più volte da un cliente che si era rifiutato di indossare la mascherina di protezione che, peraltro, aveva in tasca.