Telemax

Articoli

Odissea continua dei viaggiatori in A14, paralizzata l’area di Pescara con 16 km coda

gennaio 07
20:44 2020

Bloccati nel traffico



Traffico bloccato in A14, nell’area di Pescara.

Centinaia di automobilisti bloccati in A14, con il traffico in tilt. 

E’ la viabilità dell’area metropolitana di Pescara, paralizzata in direzione nord, a causa delle code chilometriche sull’autostrada, conseguenti all’interdizione ai mezzi pesanti del tratto compreso tra Pescara Nord e Atri Pineto (Teramo): la disposizione è del gip del Tribunale di Avellino.

In tilt, tra l’altro, il raccordo autostradale Chieti-Pescara e la variante alla Ss 16.

Caos a Montesilvano (Pescara), dove sono stati disattivati tutti i semafori.

Alle 19 circa sono saliti a 16 i chilometri di coda in uscita al casello di Città Sant’Angelo-Pescara Nord. Centinaia i Tir in fila.

L’incolonnamento in autostrada, dovuto alle operazioni in uscita e alla viabilità ordinaria in tilt all’esterno del casello, sta comportando code e rallentamenti anche in carreggiata, in tutto il tratto a partire da Pescara Sud.

Sulla viabilità ordinaria sono intasate tutte le principali strade di collegamento Sud-Nord, come, ad esempio, la nazionale adriatica, il lungomare e via Verrotti a Montesilvano.

Autostrade proroga i rimborsi del pedaggio

“Nella giornata di oggi sull’autostrada A14, nelle tratte interessate dalle limitazioni disposte dall’Autorità Giudiziaria, si registrano volumi di traffico ancora considerevoli per il prolungamento della fase di rientri dalle festività natalizie”. Lo comunica Aspi.

“Data la situazione – scrive in una nota – Autostrade per l’Italia ha deciso di prolungare fino alla mezzanotte di oggi il periodo per il quale è possibile chiedere il rimborso del pedaggio, sulla base dei criteri pubblicati sul sito www.autostrade.it. La richiesta di rimborso va inviata alla casella di posta elettronica info@autostrade.it. Gli utenti che pagano tramite contanti al momento del pagamento – prosegue la nota – sono invitati a richiedere la ricevuta, da allegare alla richiesta di rimborso, nella quale indicare il numero di targa del veicolo. Per coloro che usano Telepass o carte è sufficiente comunicare il numero del titolo. Il rimborso verrà disposto tramite bonifico bancario”.

Marsilio scrive al ministro

Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha inviato una lettera al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, all’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia, Roberto Tomasi, e per conoscenza alla Procura di Avellino, per denunciare la grave situazione della viabilità lungo la tratta adriatica. 

“La ripresa delle normali attività lavorative ha moltiplicato i passaggi e i relativi disagi – ha scritto il presidente Marsilio -. In particolare, il divieto di transito rivolto ai mezzi pesanti nella tratta Pescara Nord-Atri Pineto, sulla autostrada A14, sta congestionando la Strada Statale 16 (unica alternativa percorribile), con punte di oltre 2000 Tir al giorno. Le conseguenze per la sicurezza, la vivibilità e la stessa salute dei cittadini sono facili da immaginare”.

Il presidente Marsilio ha messo in evidenza che “è da prima di Natale che questa Regione e le amministrazioni comunali interessate attendono con pazienza e senso di responsabilità istituzionale che chi dovere adotti tempestivamente e urgentemente ogni provvedimento utile per risolvere il problema, o comunque alleviare la situazione. Il parziale e farraginoso “ristoro” dei pedaggi finora previsti in tal senso, non lenisce minimamente il disagio e i danni subiti”.