Telemax

Articoli

Prenotazione vaccino: migliaia di accessi in contemporanea, piattaforma down

Gennaio 18
11:44 2021

Numeri utili



Prenotazione vaccino: migliaia di accessi in contemporanea, piattaforma down.

In meno di sette ore dall’avvio del servizio sono state già registrate centinaia di manifestazioni di interesse sulla piattaforma messa a disposizione dalla Regione per gli ultra 80enni e le categorie fragili e con disabilità. Per questo motivo si sta registrando un accesso importante sulla piattaforma, causando il rallentamento delle funzionalità.

Lo precisa il Dipartimento regionale Sanità, ricordando che l’ordine di iscrizione alla manifestazione di interesse alla vaccinazione non ha alcuna relazione con l’ordine di somministrazione dei vaccini.

La piattaforma rimarrà attiva fino al 31 gennaio, salvo proroga, 24 ore al giorno, “tempo stimato – sottolinea la nota regionale – per raccogliere tranquillamente tutte le adesioni per gli ultraottantenni e categorie fragili e con disabilità”.

Nel frattempo, per diminuire comunque il rallentamento del servizio, la Regione sta predisponendo altre risorse per una maggiore recettività contemporanea delle manifestazioni di interesse.

“Quindi – conclude la nota del Dipartimento Sanità – preghiamo gli utilizzatori, nel caso di difficoltà nell’accesso, di riprovare ad iscriversi durante la giornata e nei prossimi giorni”.

Servizio dedicato agli ultraottantenni

La piattaforma telematica, predisposta dalla Regione Abruzzo, è dedicata alla manifestazione di interesse alla vaccinazione anti Covid-19 per gli ultra 80enni, portatori di disabilità (con il loro caregiver) e categorie fragili (in possesso di esenzione per malattia cronica o rara).

“Siamo stati – spiega l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì – la prima Regione italiana a estendere ai disabili e alle categorie fragili la possibilità di manifestare la volontà a essere vaccinati. Un segnale di attenzione che ci permetterà, come già avvenuto per gli operatori sanitari, di programmare al meglio la campagna vaccinale, sia sotto il profilo logistico, sia sotto quello della distribuzione delle dosi”.

Le adesioni sono limitate ai residenti in Abruzzo e a tutti coloro che per motivi di lavoro, assistenza o cura, siano domiciliati e siano seguiti dalla rete regionale delle cure primarie.

Potranno iscriversi anche tutti coloro che nella fase uno della campagna non siano stati ancora sottoposti a vaccinazione.

L’adesione è libera e volontaria, non è vincolante e i soggetti saranno successivamente contattati dalla Asl di appartenenza per ricevere tutte le informazioni ai fini della sottoscrizione del consenso informato.

Per accedere alla piattaforma è necessario munirsi del proprio codice fiscale e del numero di tessera sanitaria (e del codice di esenzione per le categorie fragili).

Dopo essersi collegati all’indirizzo web sanita.regione.abruzzo.it, va scelta l’opzione servizi on line. Si aprirà una pagina di presentazione: cliccando su accedi ai servizi, si passerà al menù generale. In basso, le ultime due finestre sono riservate all’iniziativa. L’utente dovrà individuare la sua categoria e procedere. Il sistema fornirà una serie di informazioni generali, prima di richiedere l’inserimento del codice fiscale e del numero di tessa sanitaria. Il passaggio successivo prevede, invece, l’inserimento dei dati anagrafici e l’indicazione della categoria in cui essere ricompresi.

“Il sistema è molto semplice e intuitivo – continua l’assessore – ma in ogni caso abbiamo predisposto anche delle modalità alternative che potranno essere utilizzate da chi non è in grado di utilizzare i sistemi informatici o ne sia sprovvisto”.

Tutti i numeri utili

In particolare, sono stati messi a disposizione alcuni numeri telefonici: 085 9218691, 085 9218692, 085 9218693. Saranno in funzione dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 17.

Anche gli Urp delle Asl regionali forniranno assistenza ai cittadini:

Asl 1 (provincia dell’Aquila) tel. 0862368685 – 0863499943 – 0864499455 – acerone@asl1abruzzo.it;

Asl 2 (provincia di Chieti) tel. 800171718 – segreteria.urp@asl2abruzzo.it;

Asl 3 (provincia di Pescara) tel.0854253201/2/5/6/7 – info.urp@ausl.pe.it;

Asl 4 (provincia di Teramo) tel.0861420401/316/319/311 – urp@aslteramo.it;

“Diverse associazioni di volontariato e Comuni – conclude l’assessore – hanno già dato la disponibilità a collaborare con la Regione sulla campagna vaccinale anti Covid, nel più grande sforzo collettivo degli ultimi decenni. Siamo solo all’inizio e a breve procederemo ad allargare ad altre categorie a rischio la possibilità di manifestare l’interesse alla vaccinazione, e sono convinta che lavorando tutti insieme riusciremo a centrare l’obiettivo e a restituire la giusta serenità ai nostri concittadini”.