Telemax

Articoli

Scerni, preparativi per il Gran Carnevale del 25 febbraio con i carri allegorici

Febbraio 07
12:50 2020

Sarà uno spettacolo



Scerni (Chieti): preparativi dei carri allegorici del Gran Carnevale.

È la festa della quale gli scernesi vanno particolarmente orgogliosi: mani operose sono al lavoro dall’inizio del nuovo anno, per allestire i carri che daranno vita alla sfilata tanto attesa.

Manca meno di un mese alla 47/ma edizione del Gran Carnevale di Gran Carnevale(Chieti): martedì 25 febbraio, con partenza alle 15 da piazza De Riseis, in paese sfileranno i carri allegorici allestiti dall’associazione Carnevalari Scernesi e dalle associazioni provenienti dai paesi del comprensorio.

“Anche quest’anno porteremo in scena, all’interno del centro storico, una straordinaria sfilata di enormi carri allegorici, maschere, animazione, balli e musica”, annuncia Ottavio Ubaldi, presidente dell’associazione che ogni anno si dedica alla preparazione del Carnevale.

Scerni (Chieti): preparativi dei carri allegorici del Gran Carnevale.

“Dopo le feste natalizie – spiega Ubaldi – abbiamo ripreso a pieno ritmo le attività per l’allestimento dei carri e l’organizzazione di tutto l’evento”.

In questi giorni i lavori sono in fase di ultimazione, “grazie alle sapienti mani dei carnevalari – prosegue in una nota alla stampa il presidente – all’esperienza di molti cittadini e alla volontà di molti giovani”.

A catturare l’attenzione del pubblico, a Scerni, non ci saranno soltanto “i grandi carri allegorici e le maschere che sfileranno all’interno del Carnevale”, spiega Ubaldi: l’appuntamento tanto atteso sarà animato dalla presenza di “artisti e professionisti dello spettacolo, con l’obiettivo – spiega il presidente – di dare vita ad una bella ed accogliente festa collettiva, espressione di creatività e goliardia, satira e ironia, cultura e tradizione”.

Il Gran Carnevale di Scerni, da sempre fiore all’occhiello delle manifestazioni scernesi che richiama migliaia di spettatori, “si rinnova continuamente e punta a diventare anche uno degli strumenti di promozione del nostro territorio. Pertanto – conclude Ubaldi – invito tutti ad essere presenti il 25 febbraio a Scerni per non perdersi uno spettacolo unico e irripetibile”.