Telemax

Articoli

Teramo in lutto per la morte di Roberto Fagnano, ex manager Asl e direttore dipartimento Salute della Regione

ottobre 29
18:50 2019

Infarto fatale



Roberto Fagnano, 56 anni, direttore del Dipartimento Sanità della Regione Abruzzo.

Non gli ha lasciato scampo l’infarto a 56 anni: così è morto Roberto Fagnano, direttore del Dipartimento Salute della Regione Abruzzo, nella sua casa di Teramo.

Il manager, originario di Campobasso, molto stimato a Teramo e in Abruzzo, si è sentito male in casa. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime. La moglie ha chiamato i soccorsi, gli operatori del 118 lo hanno trasferito nel reparto di Cardiologia dell’ospedale Mazzini, dove però ogni manovra rianimatoria è stata vana.

Fagnano, che non aveva particolari problemi di salute, ieri aveva avuto una cena di lavoro all’Aquila, poi era ripartito per Teramo intorno alle 22.

Nei mesi scorsi era stato nominato dal governo regionale di centrodestra a capo del Dipartimento Salute, nonostante al vertice della Asl provinciale di Teramo fosse stato nominato dalla precedente maggioranza di centrosinistra guidata da Luciano D’Alfonso. Nel ruolo apicale regionale è stato voluto dal presidente Marco Marsilio e dall’assessore regionale alla Salute Nicoletta Verì.

Lutto cittadino a Teramo

“Sono profondamente colpito dalla notizia dell’improvvisa scomparsa di Roberto Fagnano, ex manager della Asl di Teramo. I miei più calorosi sentimenti di vicinanza vanno innanzitutto alla famiglia”: così il sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto, ha annunciato “la partecipazione di una delegazione municipale al momento di esequie previsto per domani in Cattedrale”, decretando il lutto cittadino per domani.

“Intendo ricordare una figura che è stata particolarmente significativa per la nostra comunità, grazie alla sua composta, equilibrata, diligente guida dell’azienda più importante, in ogni senso, del territorio provinciale e dello stesso capoluogo. Nella mia qualità di responsabile primo della sanità locale, ho avuto modo di apprezzare in lui le qualità umane, la disponibilità sincera, lo spirito di collaborazione e una non comune competenza. E ho avuto modo di stimare il suo impegno per la nostra città, verso la quale ha riversato passione e attenzione. Non dimentico la capacità di acquisire finanziamenti anche di notevole entità, grazie ai quali sono stati realizzati progetti che hanno avuto effetto sulla sanità del territorio. La comune finalità di tutelare sempre più la sanità e salvaguardare la salute dei cittadini, non ci ha impedito di operare fattivamente, nonostante talvolta le opinioni divergenti, che però si sono poi tradotte in ricchezza e non già in ostacolo”.

“Roberto Fagnano – prosegue la nota del sindaco di Teramo – ha continuato la sua intelligente e feconda attività, una volta assunto l’incarico di Direttore Generale dell’agenzia regionale della Sanità, ruolo che gli ha ancora permesso di interessarsi attivamente della nostra situazione, in particolare per ciò che attiene la prospettiva di un nuovo Ospedale, formulando per esso le condizioni di più alta e autorevole qualità. Sono certo che, in tal senso, avrebbe continuato a fornire il suo prezioso contributo”. 

Il cordoglio dell’assessore Verì

“La morte del mio Capo dipartimento e il pensiero per la sua famiglia in queste ore drammatiche mi riempie il cuore di profondo dolore e sconcerto. Ci mancherà un dirigente di altissima professionalità, con il quale avevo cominciato a costruire un percorso nuovo nel settore sanitario e del quale mi è piaciuto, fin dal primo momento, apprezzare una grande sensibilità verso problematiche complesse. Ciao Roberto”. Questo il cordoglio dell’assessore alla Salute della Regione Abruzzo, Nicoletta Veri, esprime il suo profondo cordoglio e di tutto il settore alla famiglia di Roberto Fagnano, deceduto questa mattina a Teramo.

Schael, perso importante punto di riferimento

“La prematura e improvvisa scomparsa di Roberto Fagnano ci lascia sgomenti. Abbiamo perso un punto di riferimento importante, qualificato e affidabile per la sanità abruzzese, ma ancor più una persona gentile, dal tratto umano inconfondibile. Lascia un vuoto grande in una regione che lo aveva adottato, apprezzandone negli anni qualità e competenze. Alla famiglia giungano le espressioni del più sincero cordoglio mio personale e della nostra Azienda”. Lo dichiara Thomas Schael, direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti. 

Autismo Abruzzo onlus, una persona speciale

“Umile, attento e sempre disponibile. Sempre al fianco delle famiglie con autismo. A lui dobbiamo l’apertura del centro per l’autismo di Teramo. Una persona speciale che aveva tracciato anche il percorso per il durante e dopo di noi”. Così l’associazione Autismo Abruzzo Onlus descrive Roberto Fagnano, direttore del Dipartimento Salute della Regione Abruzzo morto oggi a Teramo. “Lo abbiamo incontrato l’ultima volta al Tavolo Tecnico regionale e in quella sede espresse la necessità di un censimento serio circa le tante necessità del mondo autismo nella nostra regione. Giungano ai suoi familiari, ai colleghi della Asl di Teramo e ai nuovi colleghi della Regione Abruzzo il nostro affetto e profondo cordoglio. Il ricordo del suo animo gentile resterà sempre nei nostri cuori”.