Telemax

Articoli

Terremoto e neve: un morto a Campotosto e un altro nel Teramano

gennaio 20
11:17 2017

Campotosto (L'Aquila)

L’Aquila, 20 gennaio 2017 – E’ stato trovato il cadavere dell’uomo disperso a Ortolano, frazione di Campotosto (L’Aquila), dopo essere stato travolto da una slavina a seguito del terremoto. Ed è stato trovato morto anche uno dei due dispersi da ieri a Poggio Umbricchio, frazione del comune montano di Crognaleto. Si tratta di Mattia Marinelli, 23 anni. Rimane disperso il padre Claudio, di 50 anni. Il ritrovamento è avvenuto lungo la strada comunale, a circa due chilometri dalla frazione di Crognaleto da dove padre e figlio si erano allontanati a piedi per comprare una pizza.

La palestra di Montereale (L'Aquila) trasformata in dormitorio per gli abitanti della zona dopo le scosse di terremoto di ieri, 19 gennaio 2017.


Intanto proseguono le scosse: sono state circa 30 (considerando solo quelle di magnitudo non inferiore a 2) registrate da mezzanotte alle 5 nel Centro Italia, la più forte delle quali di magnitudo 3.1 all’1:09 con epicentro a Capitignano (L’Aquila). Non si segnalano al momento nuovi crolli. Ieri nello stesso arco di tempo le scosse erano state circa 65, due delle quali di magnitudo 3.5.
Iniziato Cdm, verso estensione stato di emergenza – E’ iniziata la riunione del Consiglio dei ministri. Con provvedimento fuori dall’ordine del giorno, la riunione dovrebbe estendere lo stato di emergenza nei territori colpiti negli ultimi giorni da nuove scosse di terremoto e dai danni dell’eccezionale ondata di maltempo.
Terremoto: raggiunto dopo 3 giorni allevatore Acquasanta – Da tre giorni isolato dalla neve, senza luce e riscaldamento, fra le sue mucche che, al gelo, stanno morendo. Un allevatore di 25 anni è stato raggiunto in queste ore da un mezzo speciale dell’ Esercito a Case Cagnano di Acquasanta Terme, dove era rimasto per accudire i suoi animali. ”Lui sta bene – dice all’ANSA il sindaco Sante Stangoni – ma gli animali muoiono, e abbiamo ancora diverse frazioni senza corrente elettrica, San Gregorio, Agore, Piandelloro”. “È durissima”.