Telemax

Articoli

Via Verde: Pupillo, la Provincia garantisce i parcheggi sulle aree di sua proprietà

maggio 21
18:03 2019

180 posti gratuiti a Fossacesia



 

Via verde, le prove colore della pista ciclopedonale.

La Provincia di Chieti garantisce i posti per il parcheggio presso le aree dell’ex tracciato ferroviario di proprietà. Lo dichiara il presidente Mario Pupillo, in merito alle preoccupazioni avanzate a riguardo da alcuni Comuni interessati.

“Abbiamo sempre interpellato i Comuni e favorito la collaborazione per la questione parcheggi – dichiara il presidente Pupillo in una nota -. Comprendiamo le preoccupazioni per i gestori delle attività ricettive e turistiche che si articolano lungo la Costa dei Trabocchi e l’importanza di fornire un servizio all’utenza in generale e ai clienti. Ribadisco che le aree dell’ex tracciato ferroviario di proprietà della Provincia saranno dotate di parcheggi, in quanto sono stati già progettati nell’ambito della più ampia progettazione della Via Verde. Fintanto che le aree di proprietà saranno occupate dai cantieri è impensabile l’utilizzo delle stesse ad aree di parcheggio. Ovviamente il numero dei posti auto a disposizione a fine lavori sarà inferiore rispetto al periodo precedente la realizzazione della Pista ciclopedonale”.

Saranno disponibili, ad esempio, circa 180 posti auto gratuitamente per l’anno 2019 presso la Vecchia Stazione Ferroviaria di Fossacesia, ma chiaramente al termine dei lavori.

Da precisare che i parcheggi collocati sulle aree proprietà della Provincia saranno gestite dall’Ente titolare e saranno concesse gratuitamente per l’anno in corso, con la previsione di emanare bando per l’assegnazione a gestore.

“Massima disponibilità verso i traboccanti e operatori economici per il miglior utilizzo dei nostri parcheggi – conclude il presidente Pupillo nella nota –  accoglieremo e valuteremo ogni proposta, alcune già in itinere, che vorranno avanzare a proposito. Non posso rispondere in merito alle aree di proprietà comunale o di privati altrimenti utilizzabili a parcheggio in virtù della Via Verde, auspicando naturalmente che i territori possano pianificare i servizi a supporto”.