Telemax

Articoli

Frisa: apre l’ecoparco pubblico con arredi multimediali e tanti servizi

Luglio 21
17:13 2021

L’inaugurazione



Come il quartiere di Santa Rita a Lanciano (Chieti), anche Frisa ha il suo ecoparco pubblico: taglio del nastro con il sindaco Nicola Labbrozzi e il presidente Ecolan Massimo Ranieri, per un modello quindi replicabile in altri comuni.

La struttura offre non solo box per la raccolta differenziata, ma anche erogazione di acqua microfiltrata e detersivo bio, area gioco per i più piccoli, area sgambamento cani, e ancora area fitness, arredo urbano con panchine dotate di ricarica per smartphone/tablet e panchine multimediali e lavagna per scuola all’aperto, oltre ai tavoli multimediali con sedute e gazebo a copertura aree ristoro.

Inoltre è stata allestita un’area per ricarica e manutenzione bici elettriche, alimentate esclusivamente con energia solare. Non manca la connessione Wi-Fi veloce e gratuita.

L’ecoparco è dotato di un sistema di videosorveglianza. L’amministrazione comunale, preannuncia il sindaco Labbrozzi, intende realizzarne almeno un altro nel proprio territorio.

Il principio alla base del progetto dell’amministrazione comunale di Frisa e di EcoLan S.p.A., soggetti promotori del progetto, è quello di una città a misura d’uomo, con servizi gratuiti, facilmente fruibili da tutti e raggiungibili anche a piedi. A questo si aggiunge la modularità del progetto, dove si abbinano spazi per i servizi a quelli della socialità.

Tutti i servizi dell’ecoparco

– Eco isola multiservice
– Eco isola mono lato per multi materiali
– Parco giochi inclusivo
– Area fitness
– Area sgambatura cani (dog area) con un distributore di acqua per i cani
– Arredo urbano (panchine dotate di ricarica smartphone/tablet)
– Panchina multimediale inclusiva 26 posti per “scuola all’aperto”
– Lavagna per scuola all’aperto
– Tavoli multimediali per ristoro con sedute
– Gazebo a copertura aree ristoro
– Area per ricarica e manutenzione bici elettriche alimentate esclusivamente con energia
solare
– Connessione Wi-Fi veloce e gratuita
– Video sorveglianza

L’eco isola multifunzione contiene a sua volta un distributore d’acqua microfiltrata, naturale o frizzante, un sistema di Pet counting o compattatore che permette il conferimento da parte degli utenti di bottiglie e flaconi in plastica; un distributore di sacchetti biodegradabili per la raccolta dell’organico; un distributore di sapone biologico per lavatrice, lavastoviglie e generici; il servizio di raccolta di olio vegetale esausto (per il conferimento dell’olio esausto verrà consegnato in comodato d’uso gratuito un contenitore da 5 litri ad ogni utenza Tari. Il contenitore potrà essere ritirato nell’eco parco il giorno dell’inaugurazione e successivamente presso gli uffici comunali;

L’isola multiservice può essere utilizzata da tutti i cittadini residenti nel Comune di Frisa. Scaricata l’applicazione (RIPREMIA) è possibile conferire bottiglie e flaconi in plastica e l’olio esausto di cucina e accumulare ecopunti. Ad esempio il conferimento di una bottiglia o un flacone in plastica genera l’accumulo di un eco punto, mentre ogni litro/chilo di olio esausto genera 5 ecopunti. Per ottenere un litro di acqua sono necessari 5 ecopunti, mentre per 100 ml di detergente bio ne occorrono 180.

L’eco isola multi materiale invece consente il conferimento di cinque classiche categorie di rifiuto: carta/cartone, plastica e metalli, secco residuo, organico, vetro. I contenitori posizionati all’interno dell’eco isola hanno una capacità volumetrica di circa 1100 litri. L’isola è utilizzabile una volta al mese da tutti gli utenti Tari di Frisa nel caso abbiano necessità di conferire occasionalmente fuori dal calendario di raccolta. E’ anche a servizio degli utenti che soggiornano temporaneamente nel nostro comune per motivi di lavoro o di vacanza previa autorizzazione comunale.