Telemax

Articoli

Lanfranco Tenaglia è il XXXVIII Mastrogiurato di Lanciano, la rievocazione storica domenica 1 settembre

agosto 03
21:15 2019

La presentazione in Municipio



Lanciano (Chieti): il magistrato Lanfranco Tenaglia è il XXXVIII Mastrogiurato.

È un vero e proprio magistrato il XXXVIII Mastrogiurato: Lanfranco Tenaglia, 58 anni, di Orsogna (Chieti) attuale presidente del tribunale di Pordenone, è stato presentato in conferenza stampa, a Lanciano, da Danilo Marfisi, presidente dell’associazione che organizza la rievocazione storica delle antiche fiere della città dal 1981.

Tenaglia, che è stato ministro della Giustizia nel “governo ombra” di Walter Veltroni (2008-2009), vanta nel suo curriculum professionale la presenza nel Consiglio superiore della magistratura nel quadriennio 2002-2006, dove è stato presidente della Prima e della Settima commissione; in seguito è stato parlamentare eletto la prima volta nel 2006, con La Margherita e la seconda volta nel 2008, divenendo per l’appunto ministro “ombra” della Giustizia con il Partito Democratico. 

Il giudice ha ricordato i suoi studi liceali a Lanciano, dove dopo la laurea ha iniziato la carriera in magistratura. “La carica di Mastrogiurato – ha detto Tenaglia – è il ruolo che mi onora di più. Lanciano mi ha dato formazione e cultura. Del resto sono di Orsogna, feudo di Lanciano, quindi sono del contado”.

La macchina organizzativa è a buon punto: la cerimonia di investitura si svolgerà domenica 1 settembre, a Lanciano, con il corteo storico che percorrerà le vie del centro, applaudito dal pubblico che annualmente partecipa numeroso. 

Alla presentazione, nella sala consigliare “Falcone e Borsellino”, è intervenuto l’assessore regionale Nicola Campitelli, il quale ha annunciato una importate variazione di bilancio che verrà approvata in Giunta regionale lunedì prossimo, per concedere all’evento un contributo di 50 mila euro: “La cultura e la storia sono motivo di orgoglio per tutta la regione e per questo vanno tutelate e mantenute”ha detto Campitelli. 

Presente il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, padrone di casa. Non mancherà l’annullo filatelico per la 38/ma rievocazione storica del Mastrogiurato: l’Unione culturale filatelica e numismatica “Anxanum” quest’anno presenterà due annulli speciali con le figure della tessitrice e dell’amanuense.

L’investitura sarà preceduta dalla Settimana medievale, che inizierà domenica 25 agosto con la Tenzone dei quartieri storici Lancianovecchio, Borgo, Sacca e Civitanova; al quartiere vincitore il privilegio di aprire il corteo e l’omaggio del bassorilievo realizzato dal compianto scultore lancianese Vito Pancella.

Martedì 27 arrivano i falconieri con l’esibizione dei rapaci in volo e la mostra degli esemplari più belli, mentre mercoledì 28 agosto aprirà la Rocca de lo Matrogiurato, nel complesso delle Torri Montanare, dove anche quest’anno sarà possibile cenare alla Locanda del Mercante. Ci sarà anche uno stand di carni arrostite in stile trecentesco.

Fra le novità annunciate per quest’anno, è da segnalare la grande attenzione che l’associazione Il Mastrogiurato ha deciso di dedicare ai più giovani, con la presenza di due gruppi di rock medievale, uno è il gruppo ungherese Holloènek Hungarica. Tante le conferme degli spettacoli medievali più graditi al pubblico, come Pyroetnico, l’artista del fuoco che lo scorso anno ha riscosso grande successo, il mago Abacuc e i Sonagli di Tagatam.

L’ambientazione storica è allestita e curata dal maestro scenico Filippo Iezzi

Nel frattempo, in questi giorni procede la prova degli abiti per le Prime dame di Quartiere, il concorso che ogni anno porta decine di ragazze, molte da fuori ragione, a vivere il sogno di vestire gli abiti degni di una regina.