Telemax

Articoli

Vertenza Honeywell, il vice presidente Lolli convoca tavolo con la Regione Abruzzo

Luglio 12
20:40 2017

Un tavolo in regione con la Honeywell il 20 luglio: obiettivo raggiunto per i sindacati con due giorni di sciopero nella fabbrica dei turbo compressori. Quattrocentoventi operai tornano al lavoro nello stabilimento che la multinazionale americana possiede in Val di Sangro, ritenuto uno dei migliori al mondo per qualità e know how. Le due giornate di astensione dal lavoro erano state proclamate da Fim, Fiom e Uilm per costringere la corporate ad aprire un confronto sul futuro dell’impianto produttivo.

Il timore paventato dalle rsu e da Davide Labbrozzi, Nicola Manzi e Dorato Di Camillo è quello di uno scippo del lavoro: i sindacati hanno denunciato il backup degli 83 codici produttivi per trasferirli in Slovacchia, una vera e propria clonazione dello stabilimento sangrino per poi portarlo alla chiusura.

L’azienda fino ad oggi non ha confermato né smentito, annunciando tuttavia 35 esuberi.

Il tavolo, convocato in Regione Abruzzo dal vice presidente Giovanni Lolli, servirà a chiarire i lati oscuri di questa vertenza che spaventa anche le comunità sangrine. I sindaci di Paglieta, Atessa, Fossacesia e anche di Lanciano hanno scritto alla multinazionale per richiedere un incontro urgente sulla vertenza.

Invia video/foto/comunicato

Fai la tua segnalazione al TgMax

  redazione@telemaxtv.it

Social

CALENDARIO NOTIZIE

Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031