Telemax

Articoli

Assessore dimissionario Di Matteo, “io sfrattato dal proprietario della Regione D’Alfonso”

Aprile 27
13:57 2018



Pescara: l’ex assessore Donato Di Matteo (PD) sfrattato dal suo ufficio dal governatore Luciano D’Alfonso, neo senatore PD.

Sfrattato dal governatore, assessore dimissionario minaccia di chiamare i carabinieri: è accaduto questa mattina a Pescara, nella sede del consiglio regionale d’Abruzzo in Piazza Unione.

Donato Di Matteo, esponente di spicco del Partito democratico, arriva a palazzo e trova il suo ufficio chiuso a chiave.   

Di Matteo, dimissionario componente della Giunta di centrosinistra guidata da Luciano D’Alfonso, ha minacciato di chiamare i carabinieri ma, a quel punto, un collaboratore della segreteria del governatore ha riaperto gli uffici, consentendo al consigliere regionale di liberare i locali e traslocare.

Questa brutta sorpresa rasenta il reato di sequestro di atti personali. Mi hanno riferito – racconta l’ex assessore – che il presidente è venuto personalmente a prendere le chiavi, chiudendo le stanze del mio ufficio. Va detto che avevo concordato che questa sera avrei liberato gli uffici, lasciando i locali del quarto piano per spostarmi al quinto”.

“Quanto accaduto è grave – commenta Di Matteo -. Sono stato sfrattato dal proprietario della Regione Abruzzo”. Ma la vendetta è dietro l’angolo e sarà consumata a caldo: “Il mio prossimo atto sarà votare la decadenza di D’Alfonso – dice – che non può giocare con le istituzioni”.

Invia video/foto/comunicato

Fai la tua segnalazione al TgMax


3383114088

  redazione@telemaxtv.it

Social

CALENDARIO NOTIZIE

Novembre: 2020
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30