Telemax

Articoli

Cinghiali: bracconiere scoperto a Casoli dalla polizia provinciale, denunciato

Giugno 30
14:01 2018

Polizia provinciale: a rischio incolumità dei selecontrollori



Fucile sequestrato al bracconiere di Casoli (Chieti) dalla Polizia provinciale.

La notte scorsa, nella Zrc zona preclusa alla caccia denominata Casoli Palombaro, la Polizia provinciale di Chieti ha sorpreso un bracconiere che aveva sparato con un fucile super attrezzato per la caccia notturna.

Il fucile era dotato di ottica ad infrarossi e luce di appoggio ad infrarossi.

Dai successivi accertamenti è emerso che il bracconiere era in possesso solo di porto d’armi uso sportivo.

Il fucile è stato posto sotto sequestro mentre all’uomo, di Casoli (Chieti), sono stati contestati diversi reati: porto abusivo di arma, caccia abusiva e caccia in zona di riserva.

La Polizia provinciale di Chieti, dal mese di aprile, sta coordinando gli interventi in Piano di Controllo, come da DGR 185/2018 della Regione Abruzzo: “Le azioni di bracconaggio – sottolinea il corpo di polizia – sono molto pericolose poiché mettono a rischio la sicurezza della comunità e soprattutto degli stessi selecacciatori autorizzati, che operano anche in orari notturni”.

Invia video/foto/comunicato

Fai la tua segnalazione al TgMax


3383114088

  redazione@telemaxtv.it

Social

CALENDARIO NOTIZIE

Settembre: 2021
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930