Telemax

Articoli

Lanciano, un arresto per droga davanti scuola

marzo 27
15:35 2019

Blitz questa mattina



Lanciano (Chieti): Lucia D’Agostino, vice questore aggiunto, dirigente del commissariato di polizia.

Gli agenti del commissariato di Lanciano (Chieti) hanno arrestato E.M., 19enne del posto, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio, davanti all’Istituto tecnico “Da Vinci”. 

Nel blitz, eseguito in via Rosato alle 8 del mattino e coordinato dal dirigente Lucia D’Agostino, gli agenti del commissariato di Lanciano e dell’anticrimine di Pescara, hanno sorpreso E.M. che nascondeva, dietro la schiena, un involucro contenente 6 dosi di marijuana già preconfezionate per lo spaccio.

Vicino al 19enne, studente della scuola, i poliziotti hanno identificato altri studenti, minorenni e maggiorenni, ritenuti probabili assuntori tuttavia non trovati in possesso di droga.

Ad una successiva perquisizione domiciliare, gli agenti hanno trovato droga per un totale di 90 grammi tra marijuana e hashish.

Il ragazzo, di buona famiglia, era ben organizzato – commenta il vice questore aggiunto D’Agostino – in casa custodiva, oltre alla droga, un bilancino di precisione, erba sfusa e un taglierino”.

Il gip del tribunale di Lanciano ha concesso al 19enne, che non ha precedenti specifici, gli arresti domiciliari. 

Le indagini proseguono per conoscere la provenienza delle sostanze stupefacenti. “Proseguiranno in città anche i servizi antidroga disposti periodicamente dal questore di Chieti”, conclude la dirigente D’Agstino.

L’aggravante contestata al 19enne, sottolineano al Commissariato, è quella della detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti davanti alla scuola.