Telemax

Articoli

Psa produrrà in Polonia, le reazioni: Manzi, Sevel perde il monopolio in Europa

maggio 10
15:18 2019

Uilm chiede incontro a Sevel



Nicola Manzi, segretario Uilm Chieti Pescara.

Non passa inosservato l’annuncio del gruppo francese Psa (Peugeot, Citroen, Opel, Vauxhall) che avvierà la produzione di veicoli commerciali leggeri in Polonia, per soddisfare la domanda crescente del mercato. Obiettivo dichiarato del partner di Fca in Sevel, ad Atessa (Chieti), è quello di rinforzare le sue quote di mercato in Europa e di accelerare il suo sviluppo nelle altre regioni.

Lo stabilimento SevelSud (joint venture FCA/PSA con sede in Val di Sangro, Italia) ha superato le sue capacità produttive negli ultimi tre anni con la produzione di Peugeot Boxer, Citroën Jumper e Fiat Ducato di grandi dimensioni”, si legge nella nota stampa del Gruppo Psa. 

La Uilm esprime in poche righe le sue preoccupazioni: “Fca e Psa, con il rinnovo dell’accordo prolungato al 2023, hanno di fatto creato un concorrente di Sevel”.

Lo dichiara Nicola Manzi, segretario Uilm Chieti Pescara, commentando le recenti notizie relative all’avvio da parte di Groupe Psa della nuova produzione di veicoli commerciali leggeri più grandi, a Gliwice, in Polonia. 

“Con questa notizia – sottolinea Manzi – lo stabilimento Sevel di Atessa perde il monopolio in Europa per la produzione di veicoli commerciali leggeri”.