Telemax

Articoli

Marsilio: metà Abruzzo verso conferma di zona arancione

Marzo 04
22:44 2021

Rt scende



Abruzzo verso conferma di zona arancione, lo dice il presidente della Regione Marco Marsilio.

Con il nuovo monitoraggio settimanale della Cabina di regia nazionale previsto per domani, l’Abruzzo dovrebbe “complessivamente rimanere in zona arancione, almeno per la parte di territorio non interessata dalle maggiori restrizioni”.

Nei comuni attualmente in zona rossa, tra cui l’area metropolitana, resteranno in vigore le maggiori restrizioni “fino a quando i contagi non ci consentono di dichiarare il cessato allarme”. Lo afferma il presidente della regione, Marco Marsilio.

“Il nostro indice Rt – anticipa il governatore – sta ancora scendendo. Non escludo che domani potremmo avere la notizia che sia leggermente al di sotto dell’1. I progressi si cominciano a contare. Anche se purtroppo mentre scende l’Rt, non abbiamo un calo sensibile dei contagi, che continuano a registrare, in alcune zone e in alcune giornate, dei picchi preoccupanti. C’è una sorta di ritardo nell’associare al calo dell’Rt un calo dei contagi e, soprattutto, dei ricoveri, ciò che ci preoccupa di più”.

“Complessivamente l’Abruzzo rimane in arancione e potrebbe anche cominciare il percorso di rientro in zona gialla, almeno per la parte di territorio non interessata dalle restrizioni maggiori – prosegue – Su quei comuni continueremo con il monitoraggio, verificheremo chi merita di mantenere restrizioni e chi invece può uscirne. C’è una costante analisi dei dati. Sto chiedendo alle Asl di fare valutazioni precise”.

Bollettino coronavirus del 4 marzo

Altri 27 decessi legati al Covid-19 in Abruzzo. Si tratta dell’incremento più consistente registrato in un solo giorno, dopo il record di 35 morti del 21 novembre scorso.

Del totale, 20 fanno riferimento solo al Pescarese, territorio martoriato dal virus in questa fase dell’emergenza. Le 27 vittime hanno età compresa tra 54 e 97 anni. Oltre alle 20 della provincia di Pescara, cinque erano residenti in provincia di Chieti, una nel Teramano e una fuori regione.

Con i 27 decessi recenti (14 sono dei giorni scorsi, ma sono stati comunicati solo oggi dalle Asl competenti), il bilancio delle vittime sale a 1.758. Del totale, 1.275 – cioè il 72,5% – riguardano il periodo da settembre ad oggi.

Sono 550 le vittime dall’inizio dell’anno; 79 considerando solo l’ultima settimana.

Rispetto a ieri si registrano 552 nuovi casi (di età compresa tra 1 mese e 98 anni).

I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 117, di cui 45 in provincia dell’Aquila, 38 in provincia di Pescara, 24 in provincia di Chieti e 10 in provincia di Teramo.

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 13079 (+39 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 764420 tamponi molecolari (+6342 rispetto a ieri) e 271136 test antigenici (+1952 rispetto a ieri). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 6.6 per cento.

Sono 651 i pazienti (+13 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 85 (+3 rispetto a ieri con 5 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 12343 (+23 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Del totale dei casi positivi, 13533 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+122 rispetto a ieri), 14082 in provincia di Chieti (+159), 14701 in provincia di Pescara (+188), 13108 in provincia di Teramo (+87), 435 fuori regione (+3) e 172 (-7) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Invia video/foto/comunicato

Fai la tua segnalazione al TgMax


3383114088

  redazione@telemaxtv.it

Social

CALENDARIO NOTIZIE

Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031